Austin Mahone: “Le mie fan sono preoccupate che faccia come Miley Cyrus o Justin Bieber”

Il giovane cantante è certo: a lui non accadrà di scandalizzare o diventare irrequieto. Le ultime parole famose?

Una cosa è certa: Austin Mahone sa come farsi ‘amici’ i fans di Miley Cyrus e Justin Bieber. Questa ironica affermazione nasce spontanea dopo aver letto i suoi più recenti commenti in merito ai colleghi appena citati. Sappiamo tutti della china intrapresa da Bieber, nei mesi scorsi paparazzato quasi sempre per problemi personali o comportamenti ai limiti della legge. Allo stesso modo, Miley ha definitivamente ucciso Hannah Montana, scegliendo di tentare la carta dello scandalo e della provocazione estrema, tra video e concerti. Però sono riusciti entrambi in un scopo importante: far parlare di sé. Alla Cyrus questo ha recato un’attenzione mediatica che ha portato fortuna anche al suo ultimo album Bangerz. Diversamente, le fan di Bieber non hanno gradito questo suo cambiamento e il suo disco su iTunes Journals, è stato un sonoro flop inaspettato.

In una recente intervista a Digital Spy, Austin Mahone è entrato in questo argomento delicato e ha chiarito subito le cose: a lui questo non accadrà mai. Se pensate quindi di leggere fra qualche anno di alcuni eccessi del cantante, vi stata sbagliando. O almeno così assicura il diretto interessato:

“La cosa scioccante e rischiosa che Miley ha fatto, l’ha sicuramente resa più nota. E ho la sensazione che moltissimi fans su YouTube e Twitter siano preoccupate, come a dire ‘Oh no, non impazzire anche tu come queste persone’. Lo sappiamo, ognuno di noi commette sicuramente errori. Ma io non sono preoccupato, perché ho una grande famiglia intorno a me … che mi tiene sotto controllo, quindi non sono spaventato. Ho l’idea, però, che tutte queste stelle adolescenti stiano facendo ciò che i ragazzi normali fanno, ma perché sono sotto i riflettori, allora queste cose vengono ingigantite”

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Justin Bieber

Tutto su Justin Bieber →