The Killers, scioglimento in arrivo?

Le dichiarazioni incrociate tra i vari membri della band esprimono uno stato di stanchezza notevole: i The Killers si sciolgono?

La bomba del finesettimana, al di là delle polemiche extramusicali che animano questo inizio Ottobre, viene da una delle band rock più amate: i The Killers sarebbero in procinto di sciogliersi.

Nei giorni scorsi Brandon Flowers, cantante e frontman della band texana, aveva rivelato di essere in procinto di rilasciare il suo secondo album solista, dopo i fasti di Flamingo nel 2010. Estremamente concentrato nella scrittura e nella realizzazione di questo secondo disco, Brandon Flowers si era espresso anche sulla decisione del bassista Mark Stoermer di abbandonare il tour della band, motivata dall'eccessiva stanchezza del musicista.

Ho sentito storie diverse in giro. Lui (Mark, ndr) è stanco.. qualcosa di fisico, qualcosa di testa. Non posso mica costringerlo a venire qua. Ma va bene, ce la stiamo cavando comunque. Qualunque cosa stia succedendo con Stoermer verrà risolta non appena prepareremo il nuovo disco. Per ora continuerò a mettere il cuore e l'anima nella realizzazione del mio secondo disco solista.

E sin qui, tutto più o meno ok: non è il primo progetto parallelo di Brandon Flowers, così come non è la prima volta che un musicista abbandoni un tour per motivi personali. Anche Ronnie Vannucci, il batterista dei The Killers, è intervenuto a commentare l'assenza di Mark Stoermer dai concerti in Asia, durante i quali è stato sostituito con un turnista.

Non voglio esagerare, ma far parte di questa organizzazione è fisicamente e mentalmente stancante. Spero che, qualunque sia la decisione di Marc, continueremo a suonare. Ma al tempo stesso, non siamo più la band di prima.

Dubbi legittimi di qualche stanchezza interna, che hanno preso fuoco dopo le dichiarazioni arrivate dagli altri componenti dei The Killers.

La benzina è arrivata con le parole del chitarrista Dave Keuning, il quale ha espresso con franchezza uno stato interiore decisamente poco felice di partecipare a questo nuovo tour dei The Killers, che arriva per accompagnare l'uscita del loro Direct Hits, il greatest hits celebrativo dei dieci anni di carriera della band anticipato dal singolo Shot At The Night.

Mi sono rotto di tutto questo. Non ne posso più. La fine è vicina. Qualcuno potrebbe dire "Ma perché ti lamenti?" Ma  non avete fatto quello che ho fatto io, quindi non potete capire fino in fondo. Questo tour è stato davvero troppo.

Non c'è davvero molto da replicare alle durissime parole di Dave Keuning: a quanto pare, nonostante il greatest hits, il plauso dei fan che li hanno sempre travolti di affetto e la pausa forzata degli ultimi anni che sembrava aver ridato stabilità, la solidità dei Killers come gruppo sta davvero traballando.

Via | Gigwise

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: