Revolver Golden Gods Awards 2013: tutti i vincitori, e i video della serata

Fra tante (bizzarre) sorprese e qualche conferma, è andata agli archivi la quinta edizione dei premi per metallari.

Si è svolta il 2 Maggio la quinta edizione dei Revolver Golden Gods Awards, cerimonia musicale intenta a premiare le categorie più heavy della musica, dal rock al metal.
Le premiazioni hanno riservato parecchie sorprese, quasi tutte fra lo sbalordito e il negativo: davvero la canzone migliore dell’ultimo anno è dei Black Veil Brides? Davvero i fan degli HIM sono più fedeli della Black Label Society, a cui Zakk Wylde ha appena dedicato un intero libro? Il ritorno sulle scene dell’anno è stato quello dei Tenacious D, e non quello fantastico dei The Darkness?
Per le altre categorie, ok, ci sta più o meno tutto, con gli Slipknot miglior live band, Lemmy miglior bassista, i Deftones miglior disco: ma queste premiazioni, spinte dal voto popolare, sono sempre create per dividere le opinioni e far polemica, visto che non sempre vince il migliore.
Molto più interessanti, nell’arco della serata, i momenti musicali con ospiti speciali, primo fra tutti quello degli Anthrax, che dopo “Fight ‘Em Until You Can’t” sono stati raggiunti sul palco da Rex Brown e Phil Anselmo, dando vita ad una sorta di semi-reunion dei Pantera sulle note di “This LOve” (il video è qui sotto: che ne pensate della performance di Phil sulla canzone? A mio parere non ha più le corde per cantarla “giusta”, anche se fa sempre piacere ascoltarla).
Poi, gli Halestorm con David Draiman (Disturbed) per una cover dei Led Zeppelin, i Dillinger Escape Plan con Chino Moreno (Deftones) per una cover dei Depeche Mode, Danzig con Doyle Von Frankenstein per dei brani dei Misfits, e i Metallica con Rob Halford per una cover dei Judas Priest. Tanta roba veramente… fa quasi scordare il delitto dei Black Veil Brides come migliore canzone…

Ecco l’elenco dei vincitori (sono i primi della lista, gli altri sono i nominati in competizione), seguiti dai video della serata.

BEST GUITARIST presented by Epiphone
– John 5 (Rob Zombie & solo)
– Stephen Carpenter (Deftones)
– Alex Lifeson (Rush)
– Misha Mansoor (Periphery)
– Brendon Small (Dethklok)
– Kim Thayil (Soundgarden)

BEST DRUMMER presented by Drum Workshop
– Arejay Hale (Halestorm)
– Abe Cunningham (Deftones)
– Mario Duplantier (Gojira)
– Gene Hoglan (Dethklok & Testament)
– Roy Mayorga (Stone Sour)
– Neil Peart (Rush)

PAUL GRAY BEST BASSIST presented by Dean Markley
– Lemmy Kilmister (Motörhead)
– Rex Brown (Kill Devil Hill)
– Steve Harris (Iron Maiden & solo)
– Geddy Lee (Rush)
– Jason Newsted (Newsted)
– Sergio Vega (Deftones)

BEST VOCALIST presented by Rockstar Energy Drink
– Corey Taylor (Stone Sour & Slipknot)
– Phil Anselmo (Down & solo)
– Maria Brink (In This Moment)
– Chris Cornell (Soundgarden)
– Lzzy Hale (Halestorm)
– Chino Moreno (Deftones)

BEST NEW TALENT
– Device
– Ghost
– Kvelertak
– Miss May I
– Of Mice & Men
– Young Guns

MOST METAL ATHLETE presented by Roadrunner Records
– Triple H (WWE wrestling)
– Tom Crabtree (Green Bay Packers, NFL)
– Tanner Faust (Rally and drifting car racing)
– Clay Guida (Mixed Martial Arts fighting, UFC)
– Geoff Rowley (Skateboarding)
– CJ Wilson (Los Angeles Angels of Anaheim, MLB)

BEST LIVE BAND presented by Samson/Zoom
– Slipknot
– Anthrax
– Five Finger Death Punch
– Hatebreed
– Lamb of God
– Volbeat

COMEBACK OF THE YEAR
– Tenacious D
– Aerosmith
– The Darkness
– Quicksand
– Refused
– Soundgarden

SONG OF THE YEAR
– Black Veil Brides, “In The End”
– Asking Alexandria, “Run Free”
– Avenged Sevenfold, “Carry On”
– Dethklok, “I Ejaculate Fire”
– Halestorm, “Love Bites (So Do I)”
– In This Moment, “Blood”

MOST DEDICATED FANS presented by Xbox LIVE
– HIM
– Black Label Society
– Black Veil Brides
– A Day To Remember
– Rammstein
– Slipknot


ALBUM OF THE YEAR presented by Orange Amplification

– Deftones, Koi No Yokan
– Gojira, L’Enfant Sauvage
– Halestorm, The Strange Case of…
– Marilyn Manson, Born Villain
– Soundgarden, King Animal
– Stone Sour, House of Gold & Bones Part 1

“RIFF LORD”
Tony Iommi

Golden God Award:
Rob Zombie

“Ronnie James Dio” career award
Metallica

I Video di Soundsblog