Ora o mai più, Silvia Salemi: l'inedito è Era digitale (testo, audio e video)

Disponibile da domenica 3 marzo 2019, il brano è stato eseguito in anteprima nella finale del talent show di Rai1

Si intitola Era digitale il nuovo singolo di Silvia Salemi,  presentato in anteprima durante la finale della seconda stagione di Ora o mai più, il talent show di Rai 1 che mira a rilanciare in radio stelle dimenticati del firmamento musicale italiano. Il singolo è disponibile in digital download e sulle principali piattaforme di streaming da domenica 3 marzo 2019.

L'artista siciliana, che ha ottenuto grande popolarità conquistando il quarto posto al Festival di Sanremo 1997 con il brano A casa di Luca, è autrice delle parole e della musica del pezzo, edito da Noise Sympony e distributo da Pirames International. Gli arrangiamenti sono ad opera di Francesco Tosoni.

Un brano critico nei confronti della società odierna, che prende spunto dalle parole di Papa Francesco a proposito della pervasività della tecnologia nella quotidianità, sempre più vissuta attraverso il filtro del virtuale, che rischia di oscurare le emozioni autentiche e le esperienze del reale:

Era digitale nasce da una mia riflessione legata al recente discorso tenuto dal Papa, a Panama, che ha avuto un fortissimo impatto sui giovani, in cui ha spiegato che non basta stare tutto il giorno connessi per sentirsi riconosciuti e amati. Parole che mi hanno dato la conferma del fatto che un abbraccio dato realmente, una stretta di mano o un bacio resteranno sempre più intensi e autentici di immagini o simboli scambiati via cellulare o pc. Quando in Era digitale canto il desiderio di tornare a fare il pane, auspico un ritorno più profondo alla vita vera, che non è fatta di social-network o chat.

Silvia Salemi, Era Digitale: audio e testo


Io non voglio più restare a scrivere e aspettare
di vederti, toccarti nel mondo reale
Buio fitto, fitto nella notte in cui si generano i sogni
e noi invece di dormire, navighiamo
è un mare aperto che non ha confine
ti porta altrove, ma non è reale

Io, io non voglio più restare
in un'era digitale se non ti posso toccare
in un mondo reale
non ne voglio più sapere di quest’era digitale
in un mondo reale
io voglio fare il pane

Andiamo verso un mondo, una generazione che
che non sa cosa, cosa fare
e siamo tutti alla ricerca di
un modo nuovo di distinguerci

Io, io non voglio più restare
in un'era digitale se non ti posso toccare
in un mondo reale
non ne voglio più sapere di quest’era digitale
in un mondo reale
io voglio fare il pane

E lasciami almeno la certezza
che un bacio non sia virtuale

Io, io non voglio più restare
prigioniera digitale in un mondo reale
io voglio fare il pane.


  • shares
  • Mail