Aguilera vs Spears: la nuova sfida (di vendite)

xtinabritIn questo periodo la tentazione di mettere per l’ennesima volta Christina Aguilera e Britney Spears in competizione è forte. Ovviamente non per decretare chi ha la tinta più bionda o per premiare chi tra le due riesce a far parlare di più il gossip spicciolo: quello che vogliamo fare è mettere a confronto le due icone del pop-contemporaneo per quello che riguarda il loro ritorno sulle scene musicali e cercare così di analizzare i loro nuovi singoli (molto simili) "Keeps gettin' better" e “Womanizer”avanzando ipotesi di previsione su quale canzone avrà più successo con un bel sondaggio.

“Keeps gettin’ better”, primo singolo estratto dal Greatest Hits in uscita il 7 novembre, è l’esempio di come una grandissima artista quale Christina Aguilera si venda spudoratamente al “commerciale” accantonando lo stile musicale creativo e originale che fino ad ora ha accompagnato la sua carriera (fatta eccezione per il primo album).

Ovviamente a farne le spese è anche la sua stupenda voce che è stata messa in secondo piano per fare spazio ad un tipo di canzone (“Keep gettin’ better”, appunto) dalle poche pretese vocali. Di sicuro è da ammirare la capacità di Christina di evolversi in continuazione e di sperimentare cose diverse in modo da non essere cristallizzata in un unico stile musicale, ma questo svolta pop/elektro glam poco convince, anche se per ora il nuovo singolo sembra avere tantissimo successo raggiungendo, per esempio, in una sola giornata la top 3 dei brani più scaricati in USA.



In ogni caso rimpiangiamo la vecchia Christina di “Fighter” o di “Ain’t no other man” e speriamo vivamente che questo nuovo sound sia solo una fase di passaggio e possa far capire alla ex “dirrty girl” che la preferiamo in versione “professionale” anziché “devo vendere i dischi!”.

“Womanizer” non rappresenta nulla di nuovo dal punto di vista musicale (al contrario di quello che era stato affermato in precedenti dichiarazioni fatte dai collaboratori della Spears): ha come ritornello il solito motivetto orecchiabile e snervante poco cantato e ricco di cori che non fanno sentire bene la voce (?!) dell’artista.

Inoltre il pezzo sembra richiamare alla mente quelle canzoni che ultimamente stanno avendo molto successo come “I kissed a girl” di Katy Perry, il che fa capire quanto la nuova direzione di Britney non sia quella di fare un bel ritorno con musica di “qualità”, ma semplicemente vendere copie su copie aiutata da una campagna promozionale molto efficiente che la sua casa discografica sta organizzando: infatti sembra che sia previsto un ritorno di Miss Spears anche nel live (o meglio playback ballato): la reginetta del pop si esibirà nel mese di dicembre nella versione inglese del programma “X Factor”, e addirittura le sarà dedicata un’intera settimana in cui i partecipanti del programma canteranno le sue canzoni e imiteranno i suoi video.

Quale singolo avrà più successo? “Keeps getting’ better” o “Womanizer”?

  • shares
  • Mail