X Factor 2021, gIANMARIA – I suicidi: l’inedito emoziona i giudici (testo e video)

A X Factor 2021, gIANMARIA commuove ed emoziona i giudici con l’inedito “I suicidi”. Guarda la video esibizione su Soundsblog.it

X Factor 2021 è iniziato giovedì 16 settembre con la prima puntata dedicata alle Audizioni. Sul palco, davanti ai 4 giudici, si è presentato anche gIANMARIA con il suo inedito “I suicidi“.

gIANMARIA – I suicidi, la reazione dei giudici

Commozione tra i giudici.

Mika: “Ti dico una cosa strana, sono seduto qua, ci sono luci, telecamere. L’unica cosa che voglio è dimenticare dove sono. Finalmente ho avuto quella sensazione, grazie a te”

Emma: “Sei arrivato con jeans, magliettina bianca, poi apri la bocca e ci sfondi la faccia, grazie dal cuore”

Manuel Agnelli: “Il testo è molto bello, di denuncia ma non ha aspetti morbosi o pietistici dentro”

Hell Raton: “Sei riuscito a farmi venire la pelle d’oca, con il cantato e il tuo atteggiamento. Sei la prima persona che ha rotto la barriera delle spie, che cerca un contatto. Lì è successa la scintilla che ha detto Mika. Sei riuscito a trasportarci fuori da questa esibizione”

X Factor 2021, gIANMARIA – I suicidi, video

Clicca qui per vedere l’esibizione dell’inedito “I suicidi” interpretato a X Factor 2021.

X Factor 2021, gIANMARIA – I suicidi, Testo

Sangue sopra i marciapiedi,
Cadono dai grattacieli,
I suicidi tutti in fila, alla banca la mattina
Per poter lasciar qualcosa ai figli
e non fagli vivere la stessa vita, si la stessa vita.

Sangue sopra i marciapiedi
sono sopra i grattacieli
I suicidi tutti in fila
Pronti per farla finita.
Cosa ti ha portato a fare una scelta cosi poco rispettabile?
E cosi egoista.

Amami poco chiedeva Laura
Pagami il mutuo chiedeva Marco
Fammi vedere mia figlia in faccia lo diceva chi non aveva nient’altro
E chi è andato sul tetto per trovare il coraggio
Perchè non riusciva a farlo dal proprio terrazzo

Sangue sopra il marciapiede
Perche Pietro si è buttato
Sua moglie è arrivata qualche istante dopo col suo nuovo fidanzato
Pietro non riusciva a sopportare a sopportarsi quando li seguiva il sabato.
Anna, quant’è bella, gli occhi tristi e molta pazienza.
Vive nell’ombra di sua madre a cui cura da un anno la sopravvivenza,
Marco invece parla tanto
Pietro non scopa da un sacco.
La gente pensa sia matto,
la gente pensa sia matto,
e cosa vuoi per questo sabato sto in sto palazzo
a parlare con loro e a guardar che si ammazzano.
Nel mio film si ripete fino a qui tutto bene per ogni piano
e ad ogni piano, perché è così che li conviene e cosa vuoi per questo sabato sto in sto palazzo,
a parlar con loro e a guardar che si ammazzano,
nel mio film si ripete
fino a qui tutto bene, per ogni piano e ad ogni piano
perché è così che gli conviene