Tracy Chapman risarcita di 450.000 dollari da Nicki Minaj: ecco perché

Tracy Chapman è stata risarcita di 450.000 dollari da Nicki Minaj per una questione legata ai diritti per copyright: ecco cosa è successo

Tracy Chapman è stata risarcita di ben 450.000 dollari in seguito ad una disputa legale con Nicki Minaj.

La Chapman ha citato in giudizio la collega per una canzone inedita ampiamente presa in prestito da “Baby Can I Hold You” e trasmessa in un programma radiofonico. Per mesi si è discusso della questione fino a quando, le parti hanno concordato una sentenza di violazione del copyright contro Minaj e un pagamento di $ 450.000 alla Chapman, secondo i documenti resi pubblici giovedì dalla corte federale della California, dove il caso era stato giudicato e come riportato dal New York Times.

Ma cosa è successo che ha portato la Chapman ad agire legalmente contro la Minaj? Tutto è nato alla fine del 2018 per una canzone intitolata “Sorry”, che ha utilizzato alcune parti di “Baby Can I Hold You”, pubblicata nel 1988. Quella canzone è stata registrata con il rapper Nas ma non è mai stata pubblicata ufficialmente, sebbene fosse stata trasmessa alla radio da Funkmaster Flex, un famoso DJ della stazione radio di New York Hot 97. La Chapman ha accusato Nicki  di aver utilizzato “Baby Can I Hold You” senza permesso. Inizialmente le era stato chiesto ma senza ottenerlo. Tuttavia la Minaj ha sostenuto che la sua creazione di “Sorry”, anche senza una licenza da Chapman, era protetta dalla dottrina del “fair use” – un’eccezione alla legge sul copyright che consente ai creatori di prendere in prestito materiale protetto da copyright a determinate condizioni. E in questo caso, si appellava proprio al fatto che la canzone non era stata incisa né pubblicata in commercio.

A settembre, il giudice Virginia A. Phillips, del tribunale distrettuale degli Stati Uniti a Los Angeles, si è schierata con Minaj sulla questione del fair use. Ma, allo stesso tempo, aveva richiesto che si chiarisse su come fosse arrivata a Funkmaster Flex, il dj. La parte di Chapman ha affermato che Minaj lo aveva fatto trapelare e ha indicato una sostanziale corrispondenza tra i due. Minaj ha detto di non aver inviato la traccia, e Funkmaster Flex ha detto di averla ricevuta “da uno dei suoi blogger”, secondo la sentenza del giudice.

A quel punto, gli avvocati della Minaj hanno fatto la loro offerta di $ 450.000 dollari comprensivi di tutti i costi e le spese legali sostenute fino ad oggi”, il 17 dicembre.  Il  team che cura gli interessi della Chapman l’ha accettata il 30 dicembre scorso, chiudendo definitivamente questa disputa legale.

Poche settimane fa, invece, la notizia di una richiesta di 200 milioni di dollari da parte di un rapper…