Testarda io, Iva Zanicchi: ascolta la canzone (testo e audio)

Iva Zanicchi, Testarda io: testo e significato della canzone. Ecco di cosa parla il brano, ascoltalo su Soundsblog.it

Testarda io è un brano di Iva Zanicchi pubblicato nel 1974. Autore del pezzo è Cristiano Malgioglio ed è la traduzione italiana del brano in lingua portoghese “À distância”. La canzone fu scelta da Luchino Visconti per la colonna sonora del penultimo film rilasciato, Gruppo di famiglia in un interno, uscito nel 1974. Grazie anche alla pellicola, il brano entra nella top ten dei brani di maggior successo in Italia dove vi rimane per circa sei mesi e vendendo oltre 500.000 copie.

Recentemente, Iva Zanicchi ha partecipato a Sanremo 2022 con il brano “Voglio amarti“.

Testarda io, Significato canzone

Nel brano, si accusa e si assegna le colpe per riuscire a dare sempre corda e attenzione a lui, alle sue follie, senza essere in grado di frenare la sua gelosia e le sue insicurezze. Lui è l’amore ma è anche causa della rabbia (“Ora non mi chiedere perché, Se a testa bassa vado via, Per ripicca, senza te, Io per orgoglio, io ti salverei”).

Testarda io, Ascolta la canzone

Qui sotto potete ascoltare il brano in streaming:

Iva Zanicchi, Testarda io, Testo canzone

Non so mai perché ti dico sempre sì
Testarda io che ti sento più di così
E intanto porto i segni dentro me
Per le tue strane follie
Per la mia gelosia
La mia solitudine sei tu
La mia rabbia vera sei sempre tu
Ora non mi chiedere perché
Se a testa bassa vado via
Per ripicca, senza te
Io per orgoglio, io ti salverei
E dei tuoi miti cosa ne farei
E intanto porto i segni dentro me
Di un amore che oramai
Vive solo dentro me
La mia solitudine sei tu
La mia rabbia vera sei sempre tu
Ora non mi chiedere perché
Se a testa bassa vado via
Per ripicca, senza te
Ti manderei all’inferno, questo sì
Testarda io che ti sento più di così
E intanto porto i segni dentro me
Per la tua eredità
Per la mia fatalità
La mia solitudine sei tu
La mia rabbia vera sei sempre tu
Ora non mi chiedere perché
Se a testa bassa vado via
Per ripicca, senza te
La mia solitudine sei tu
L’unico mio appiglio, ancora tu
Ora non mi chiedere perché
Se a testa bassa vado via
Per ripicca, senza te