Stella stai, Umberto Tozzi: ascolta la canzone e leggi il testo

Umberto Tozzi, Stella Stai: testo e significato della canzone, ascolta il brano pubblicato nel 1980, ecco di cosa parla il pezzo

Stella stai è una canzone di Umberto Tozzi pubblicata -insieme a Gabbie. su un vinile nel 1980. Il pezzo è stato scritto dallo stesso cantautore insieme a Giancarlo Bigazzi e sono stati tratti dal disco “Tozzi”, quinto lavoro in studio. Successivamente è stato inciso da Tozzi in spagnolo con il titolo Claridad, di cui ha realizzato una cover di successo nel 1980 della boy band Menudo e nel 2012 del cantante portoricano Luis Fonsi. Nello spot di una nota compagnia telefonica per Natale 2019 con protagonista Amadeus nei panni del ballerino, Mina ha reintepretato il pezzo nel ritornello. Qui sotto potete ascoltare la canzone e leggere il testo.

Stella stai, Ascolta la canzone

Umberto Tozzi, Stella stai, Testo canzone

Stai, stella stai su di me, questa notte come se fosse lei, fosse Dio, fosse quello che ero io
Polaroid, stella stai, dolce vento di foulard visto mai, visto mai
Che mi sospiri di più, che mi sospiri di blu
Stai, stella stai, come lei meno donna e un po’ gay
Chi lo sa, tanto sei la mia stella stella stai
Corpo a forma di esse, dolce piede sul mio gas, quando vo, quando sto
Per sospirarti di più per sospirarti di blu
Sì sì sì sì sì sì
Stai, stella stai, finché c’è nei suoi occhi un S.O.S.
Chi mi dà brividi tipo quando al sole stai
E la vuoi e ti vuoi e non dormiresti mai
Stella stai stella tu
Per sospirarti di più, eh eh
Per sospirarti di blu, stai, stai, stai, stai, stai
Colorando il cielo del sud
Chi viene fuori sei tu, sei tu
Colorando un figlio si può
Dargli i tuoi occhi se no, se no
Che torno a fare a questa porta
Voglio tenerti fra le mie
Braccia, altrimenti torno a lei, lo sai
Per questo stella stai
Scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola
Scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola
Scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola
Scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola
Eh ciao Canadà, te ne vai in bicicletta che non sa
Darmi altro che guai ma ho bisogno anche di te
Stella stai su di me, questa notte su di me
Stella stai stella tu
Per sospirarti di più eh eh
Per sospirarti di blu
Sì sì sì sì sì sì sì
Stai stella stai finché c’è nei suoi occhi un S.O.S.
Chi mi dà brividi tipo quando al sole stai
E la vuoi e ti vuoi e non dormiresti mai
Stella stai stella tu
Per sospirarti di più, eh eh
Per sospirarti di blu, stai, stai, stai, stai
Colorando il cielo del sud
Chi viene fuori sei tu, sei tu
Colorando un figlio si può
Dargli i tuoi occhi se no, se no
Che torno a fare a questa porta
Voglio tenerti fra le mie
Braccia, altrimenti torno a lei, lo sai
Per questo stella stai
Scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola
Scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola
Scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola
Scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola, scivola
Per sospirarti di più stai, stai, stai
Per sospirarti di blu stai, stai, stai
Per sospirarti di più stai, stai, stai
Per sospirarti di blu stai, stai, stai
Per sospirarti di più stai, stai, stai
Per sospirarti di blu stai, stai, stai
Per sospirarti di più stai, stai, stai
Per sospirarti di blu stai, stai, stai
Per sospirarti di più stai, stai, stai
Per sospirarti di blu stai, stai, stai
Per sospirarti di più stai, stai, stai
Per sospirarti di blu stai, stai, stai