Sinead O’Connor in ospedale: “Mi sento persa senza mio figlio e mi odio. L’ospedale mi aiuterà un po’”

Sinead O’Connor in ospedale, la cantante ricoverata a pochi giorni dalla morte del figlio 17enne Shane: ecco le sue parole

Sinead O’Connor è stata ricoverata in ospedale. A circa una settimana dalla scomparsa del figlio 17enne, Shane, la cantante ha raccontato il suo dolore più profondo, in una serie di tweet che hanno preoccupato.

Nelle scorse ore la cantante ha condiviso la sofferenza più intensa con una serie di frasi che hanno destato allare:

Ho deciso di seguire mio figlio, non c’è un motivo per vivere senza di lui, tutto ciò che tocco, lo rovino, sono rimasta solo per lui, e ora se ne è andato”

La cantante avrebbe ribadito di sentirsi “persa,” e si è incolpata per la morte del figlio adolescente. Successivamente, ha preso parola per scusarsi con i fan e per l’allarme procurato:

“Mi dispiace, non avrei dovuto dirlo. Sono con i poliziotti ora in direzione dell’ospedale, mi dispiace, ho sconvolto tutti. Sono persa senza mio figlio e mi odio. L’ospedale aiuterà un po ‘. Ma troverò Shane. Questo è solo un ritardo”

I rappresentanti della O’Connor hanno rifiutato di commentare la questione, dopo essere stati contattati da CNN. Il corpo di Shane O’Connor è stato scoperto il 7 gennaio, due giorni dopo la denuncia della sua scomparsa. A condividere il triste epilogo fu sempre Sinead, via social, dopo essere stata informata dalla polizia, con un messaggio struggente:

“Il mio bellissimo figlio, Nevi’im Nesta Ali Shane O’Connor, la vera luce della mia vita, ha deciso di porre fine alla sua lotta terrena oggi ed è ora con Dio. Riposi in pace e nessuno segua il suo esempio. Il mio bambino. Ti amo tanto. Per favore, riposa in pace”.

Nelle ore della sparizione del figlio, la O’Connor ha condiviso una serie di messaggi rivolti al figlio, sempre via Twitter:

“Il mio mondo crollerebbe senza di te. Sei il mio cuore. Per favore, non impedirgli di battere. Per favore, non farti del male. Vai al Gardai e ti portiamo in ospedale”

E ancora:

“Questo è un messaggio per mio figlio, Shane. Shane, tutto questo non è più divertente, sei scomparso. Mi stai spaventando a morte. Potresti per favore fare la cosa giusta e presentarti a una stazione di Gardai. Se sei con Shane, per favore chiama il Gardai per la sua sicurezza”

Purtroppo, però, poche ore dopo, è arrivata la notizia della sua morte, per presunto suicidio.