Rolling Stones, tour confermato dopo la morte di Charlie Watts?

Il tour dei Rolling Stones ci sarà comunque dopo la morte di Charlie Watts? Ecco le prime indiscrezioni sui concerti in calendario

Il tour in programma dei Rolling Stones ci sarà? A quanto pare sì, in base alle ultime indiscrezioni. A poche ore dalla notizia della morte di Charlie Watts, batterista della band, in molti si domandavano se i concerti annunciati dal gruppo sarebbero stati annullati, rimandati o se alla fine avrebbero confermato i live in calendario. Il No Filter Tour partirà a St. Louis il 26 settembre prossimo, fra un mese esatto. A lanciare l’indiscrezione è stato il Sun: Mick Jagger, Keith Richards e Ronnie Wood si esibiranno e renderanno un emozionante tributo al loro amico scomparso, a partire dal concerto del mese prossimo.

Una fonte ha assicurato:

“La band vuole rendere lo spettacolo una celebrazione della sua vita. Era come un fratello per loro, ma sanno che avrebbe odiato il pensiero di cancellare gli show. Charlie aveva dato loro la sua benedizione per andare in tour senza di lui, per la sua operazione, quindi onoreranno i suoi desideri”

Anche il The Mirror ha confermato che il tour continuerà come previsto.

Di ufficiale, però, c’è da dire, non è stato ancora assicurato nulla. Il sito web ufficiale dei Rolling Stones ha semplicemente pubblicato un commovente tributo a Watts – una sua foto in un abito elegante – e nessun’altra informazione. Poco dopo la sua scomparsa, invece, avevano dichiarato:

“È con immensa tristezza che annunciamo la morte del nostro amato Charlie Watt. È morto pacificamente in un ospedale di Londra oggi, circondato dalla sua famiglia. Charlie era un caro marito, padre e nonno e anche un membro dei Rolling Stones, uno dei più grandi batteristi della sua generazione. Chiediamo gentilmente che la privacy della sua famiglia, dei membri della band e degli amici intimi sia rispettata in questo momento difficile”.

I Rolling Stones in tour? I fan divisi sulla possibile decisione

In attesa di una conferma di queste indiscrezioni o di una smentita, sul web la notizia ha diviso i fan.

Charlie Watts, il batterista dei Rolling Stones è morto. Aveva 80 anni. Stavano programmando un altro tour. Quando i membri della tua band iniziano a morire per cause naturali, forse dovresti smettere di fare tour“, ha twittato un fan, contrario all’idea. Un altro utente ha aggiunto: “Possono e continueranno a fare tour, ma senza Charlie non sono i Rolling Stones“.

Altri, invece, approvano l’idea, soprattutto come omaggio e tributo al batterista che, prima della sua scomparsa, aveva già assicurato di non poterci essere per problemi personali, di salute.

Via | NewYorkPost