Rachele Bastreghi, Psychodonna è l’album d’esordio da solista, dal 30 aprile

Psychodonna è il titolo del primo album da solista di Rachele Bastreghi, cantante e musicista dei Baustelle, disponibile dal 30 aprile.

Dopo l’album d’esordio di Francesco Bianconi, Forever, pubblicato lo scorso 16 ottobre, anche Rachele Bastreghi, cantante e musicista dei Baustelle, pubblicherà il suo primo album ufficiale da solista, dal titolo Psychodonna.

L’album, disponibile in quattro formati (CD, CD autografato, Vinile e Vinile autografato), già disponibile in pre-order, verrà pubblicato il prossimo 30 aprile. L’album uscirà anche in digitale mentre, per quanto riguarda il formato LP, la prima tiratura sarà ad edizione limitata, con vinile trasparente e il manifesto The Psychodonna Family disegnato dalla cantautrice.

Rachele Bastreghi ha lavorato sull’album nel corso degli ultimi due anni. Psychodonna è un lavoro co-prodotto dall’artista insieme a Mario Conte.

La Bastreghi ha presentato l’imminente album attraverso i social network, con il seguente post:

È il mio viaggio fatto di fuori orario, di luna e isolamento, di poesia e distorsione, di albe illuminate e risvegli caotici. È un canto necessariamente libero, fatto di controsensi, di amore e sgomento, di dolcezza e nervi. È un ballo consapevole nel fango.

Per Rachele Bastreghi, Psychodonna non rappresenterà il debutto assoluto da solista.

Nel 2014 e nel 2015, infatti, la cantautrice senese pubblicò tre singoli da solista, Mon petit ami du passé, Il ritorno e Senza essere. Sempre nel 2015, inoltre, fu pubblicato anche l’EP Marie, conteneva 4 inediti e 2 cover (i precitati singoli, l’altro inedito Folle tempesta e le cover All’inferno insieme a te di Patty Pravo e Cominciava così degli Equipe 84).

Sempre da solista, Rachele Bastreghi ha collaborato con i Virginiana Miller, i Perturbazione, Le luci della centrale elettrica, gli Afterhours, Dellera e Mauro Ermanno Giovanardi. Nella sua discografia da solista, troviamo anche una cover di Lucio Battisti, Le cose che pensano, contenuta nella raccolta LB/R La Bellezza Riunita, un album tributo al sodalizio tra Battisti e Pasquale Panella.