Over, Luchè feat. Geolier: testo e significato (ascolta la canzone)

Luchè feat. Geolier, Over: testo e significato della canzone, ecco di cosa parla il brano tratto dall’album “Dove volano le aquile”

Over è una canzone di Luchè feat. Geolier tratto dall’album “Dove volano le aquile“.

Luchè feat. Geolier, Over, Significato canzone

Ecco cosa ha dichiarato Luchè sulla collaborazione con Geolier nel brano “Over”, presente nel disco “Dove volano le aquile“:

Collaborare con Geolier vuol dire unire la città di Napoli in un’unica traccia. Lui rappresenta il rap napoletano attuale, figlio di quello che Luchè ha creato anni fa quando era nei Co’Sang. Il beat riprende un classico del suo ex gruppo, Int ‘o rione. È una sorta di dedica a una fase importantissima del suo passato, con uno sguardo verso un futuro più roseo. È un banger che unisce ascoltatori di vecchia data e nuovi.

Over, Ascolta la canzone

Qui sotto potete ascoltare “Over” in streaming:

Luchè feat. Geolier, Over, Testo canzone

[Luchè]
Sentette ‘a prima sirena (Uh), steveno ascenno ‘e primme diente (Yeah)
Nato ‘int’a n’inferno (Ah), aggio sempe schifato vierno
Tu staje avenno ch”e meglio (Ahah), cu chi nn’tene paura ‘e niente (‘E niente)
Cu chi tuccaje nu fierro quanno s’er”a tuccá fierro (Pow)
‘A guerra è l’habitat mio, ‘a storia va riscritta
Chiste vonno fá ‘e massune (Ah), pure nuje ma ch”e mafiuse (Luchè)
‘A cena tutte quante luammo ‘е diebbete ô ristorantе
Lasso ‘a robba ‘ncopp’â tavula, voglio ‘o fisico ‘e na statua
Fra’, t’aggio ‘itto ca so’ Dio a Napule (Napule)
Si m’arrestano, vaco ‘int’â cattedrale comme a Pablo
Scippo ‘a torcia ‘a capa a nu carabiniere (Ah)
Po c”a passo a Geolier (Seh)
Vulive ‘sta vita, simmo chille ca fanno overo

[Geolier]
Yeah, yeah
Te siente pronto a te fidá ‘e uno ca nn’se fida?
Me puó chiedere tutte cose, tranne ‘e figlie
Me puó dá tutte cose tranne nu cunsiglio
Si vuó parlá cu’mmé, nun t”a puó fá ch”e finte

[Luchè & Geolier]
Si me vide ‘int’a na machina, è ‘a mia, overo (Overo, ehi)
Putevo fá ‘o mafiuso, overo (Overo)
Cuntammo sorde dint’ô scuro, overo (Overo)
Io e essa parlammo ‘a stessa lengua, overo (Overo)
Si me vide ‘int’a na machina, è ‘a mia, overo (Overo, ehi)
Putevo fá ‘o mafiuso, overo (Overo)
Cuntammo sorde dint’ô scuro, overo (Overo)
Io e essa parlammo ‘a stessa lengua (Yeah), overo (Overo)

[Geolier]
Sentette ‘a primma botta en aria (Pah)
Ma era capodanno e quinde se mimetizzava
Vulevemo ‘o rispetto e ‘a faccia ‘ncopp’a nu giurnale (Yeah)
Io gattonavo, mica camminavo (No, no)
Mammà nn’vedeva maje ‘o telegiornale
Troppi figlie ‘e mamma ‘nterra, nn’danno segne ‘e vita
Tu nn’hê vissuto chesto, perciò faje ‘o scemo ‘int’ê video (Ahahah)
L’Italia vincette ‘o mondiale, fratemo perdette ‘a causa
Patemo perdette ‘a capa e po se vennette ‘a casa
Simmo chille overo (Overo), Luca dice: “Sî l’erede” (Luchè)
Cu na frase p’ogni testo e cu na lama p’ogni serpe
Nuje simmo chille overo, cu nu fierro ‘nterra o cambio
Però ca spare overo, ca ‘int’â vita nn’se cagna, maje (‘O ssaje, no?)

[Geolier]
Te siente pronto a te fidá ‘e uno ca nn’se fida?
Me puó chiedere tutte cose, tranne ‘e figlie
Me puó dá tutte cose tranne nu cunsiglio
Si vuó parlá cu’mmé, nun t”a puó fá ch”e finte
Te siente pronto a te fidá ‘e uno ca nn’se fida?
Me puó chiedere tutte cose, tranne ‘e figlie
Me puó dá tutte cose tranne nu cunsiglio
Si vuó parlá cu’mmé, nun t”a puó fá ch”e finte
[Ritornello: Luchè & Geolier]
Si me vide ‘int’a na machina, è ‘a mia, overo (Overo, ehi)
Putevo fá ‘o mafiuso, overo (Overo)
Cuntammo sorde dint’ô scuro, overo (Overo)
Io e essa parlammo ‘a stessa lengua, overo (Overo)
Si me vide ‘int’a na machina, è ‘a mia, overo (Overo, ehi)
Putevo fá ‘o mafiuso, overo (Overo)
Cuntammo sorde dint’ô scuro, overo (Overo)
Io e essa parlammo ‘a stessa lengua, overo (Overo)

[Luchè & Geolier]
Si me vide ‘int’a na machina, è ‘a mia, overo (Overo, ehi)
Putevo fá ‘o mafiuso, overo (Overo)
Cuntammo sorde dint’ô scuro, overo (Overo)
Io e essa parlammo ‘a stessa lengua, overo (Overo)