Justin Timberlake chiede scusa a Britney Spears e Janet Jackson su Instagram

Via Instagram, Justin Timberlake chiede scusa a Britney Spears e Janet Jackson: ecco le parole del cantante dopo le recenti polemiche

Dopo giorni interi di polemiche che lo hanno visto protagonista involontario, Justin Timberlake si è scusato, via Instagram con Britney Spears e anche con Janet Jackson.

Perché Justin ha chiesto scusa a Britney Spears? Per via del documentario “Framing Britney”, l’attenzione è tornata sulla fine del rapporto sentimentale tra i due, dopo anni di relazione. Ai tempi, la popstar era stata presa ingiustamente di mira perché quasi “colpevole” del rapporto terminato. Timberlake aveva anche registrato il video di “Cry me a river” con un’attrice “sosia” della ex, ha fatto commenti definiti ambigui dopo la fine della relazione mentre il gossip continuava ad insistere sulla vita intima e privata della Spears. Un trattamento diverso che, rivisto oggi, ha inorridito e creato critiche feroci su Justin.

Dopo alcuni giorni di silenzio, Timberlake ha scelto di prendere parola e di condividere le sue scuse su Instagram.

“Ho visto i messaggi, i tag, i commenti e le lamentele e voglio rispondere. Sono profondamente dispiaciuto per i momenti della mia vita in cui le mie azioni hanno contribuito al problema, in cui ho parlato a sproposito o non ho parlato per come era giusto fare. Capisco di essere stato insufficiente in questi momenti e in molti altri e di aver beneficiato di un sistema che condona misoginia e razzismo.

Insieme alla polemiche sulla Spears, è sorta anche un’altra questione che lo vedeva legato a Janet Jackson.

Tre anni fa, Timberlake è tornato allo show dell’intervallo del Super Bowl 14 anni dopo che un malfunzionamento del guardaroba della Jackson aveva causato una controversia nazionale. Durante un passaggio dello spettacolo, infatti, la cantante si è ritrovata a seno nudo in diretta mondiale. La decisione di far tornare Justin “sul luogo del delitto” ha innescato una reazione da parte di donne, minoranze e altri che ritenevano che la Jackson fosse ingiustamente costretta, invece, a pagare una cifra molto più alta rispetto a Timberlake.

Alcuni sostenevano che Jackson, in quanto donna nera, fosse vittima di un doppio standard razzista e sessista e ricevesse un trattamento più duro di Timberlake, come un uomo bianco, e dissero che beneficiava del “privilegio maschile bianco”.

“Mi sento anche obbligato a rispondere, in parte, perché tutte le persone coinvolte meritano di meglio e, soprattutto, perché questa è una conversazione più ampia di cui voglio con tutto il cuore far parte e da cui crescere. L’industria è imperfetta. Mette gli uomini, in particolare i bianchi, pronti per il successo. È progettato in questo modo. In quanto uomo in una posizione privilegiata devo essere esplicito su questo. A causa della mia ignoranza, non l’ho riconosciuto per tutto quello che è stato mentre stava accadendo nella mia vita, ma non voglio mai trarre beneficio dal fatto che gli altri vengano abbattuti di nuovo”

L’hashtag #FreeBritney ha avuto un forte trend nell’ultima settimana, con celebrità che hanno appoggiato la Spears. Tra queste Paris Hilton, Miley Cyrus e Bette Midler.

“Nello specifico, voglio scusarmi con Britney Spears e Janet Jackson perché ci tengo a loro e rispetto queste donne e so di aver fallito con loro”

La Jackson è stato anche un argomento di tendenza intorno al Super Bowl 2018 e anche dopo, con gli hashtag #JusticeforJanet e #JanetJacksonAppreciationDay che sono andati forte sui social media prima del ritorno di Timberlake sul palco del Super Bowl.

“Non sono stato perfetto nel gestire tutto questo nel corso della mia carriera. So che queste scuse sono un primo passo e non assolvono il passato. Voglio assumermi la responsabilità dei miei passi falsi in tutto questo e farne parte un mondo che eleva e sostiene. Ci tengo molto al benessere delle persone che amo e ho amato. Posso fare di meglio e farò di meglio”

I Video di Soundsblog