Giulia Penna, Sparisci please: ecco come è nato il nuovo singolo (intervista)

Sparisci please, Giulia Penna: leggi l’intervista su Soundsblog.it. Il singolo sarà fuori dal 5 febbraio 2021 in streaming e download digitale

Sparisci please (distribuzione Artist First) è il nuovo singolo di Giulia Penna.

Il brano sarà in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali da venerdì 5 febbraio e segue il successo estivo
di “Bacio a distanza”, con 2 milioni di views su YouTube, la challenge su TikTok che ha raggiunto 29 Milioni di
visualizzazioni con #bacioadistanza e 1 milione di ascolti su Spotify, entrando nelle playlist “Pop Virale” e “Viral 50”.

Romana, ma milanese d’adozione, Giulia, oltre che un personaggio molto amato sul web, con oltre 1,3 milioni di follower su Instagram e 1,4 milioni su TikTok, è un’artista indipendente che scrive e che canta le proprie canzoni e con i suoi precedenti singoli ha già raggiunto importanti risultati, superando oltre 20 milioni di visualizzazioni su YouTube e 2 milioni e mezzo di ascolti su Spotify.

“Sparisci Please” è un brano pop, frizzante e fresco, che racconta col sorriso come si può rinascere dopo la fine di una
relazione turbolenta, fatta di segreti e bugie. È un inno alla felicità, oltre che un invito rivolto a trovare il coraggio di
mettere sé stessi al primo posto, dopo essersi annullati per una persona.

Abbiamo intervistato Giulia in occasione dell’uscita del nuovo brano. Ecco cosa ci ha raccontato.

Sparisci please è una canzone frizzante, orecchiabile che racconta la fine di una relazione senza lacrime o rimpianti ma come un modo di rinascita personale…

Assolutamente sì. E’ una storia di una ragazza che esce da una storia turbolenta, viene lasciata dal suo ex, è distrutta ma capisce -col tempo- che riponeva la sua felicità nella persona sbagliata e che, in realtà, va ricercata dentro se stessa e nella sua vita. Da quel momento di dolore ne esce arricchita e arriva a dire al suo ex “GRAZIE” in tutte le lingue per averla lasciata, non lo rivuole più proprio perché è cambiata.

Sparisci please
Sparisci please

Nella copertina c’è una bambolina vodoo. Ma non simbolizza la vendetta bensì mi sembra sia lei al centro di questi spilli psicologici del suo ex…

Esattamente. E’ lei la bambola voodoo. Il suo lui era una persona piena di pregiudizi, che la indeboliva e la giudicava. Le persone negative fanno così, sanno punzecchiare nei nostri punti deboli. Nel videoclip -che uscirà lunedì 8 febbraio- invece la bambola assume un’altra connotazione. Mi piace stravolgere. Sono io che utilizzo la bambola in questa storia d’amore per far tornare lui da lei. Sono una sorta di Cupido.

Per i tuoi video hai sempre una grande attenzione. Anche il pezzo precedente vedeva numerosi colleghi artisti e amici. E questa canzone fa sempre comunque parte del tuo diario emotivo di cui ci avevi parlato l’ultima volta…

Sì, il diario è un racconto della mia evoluzione, crescita, in totale autonomia con il mio team sempre presente. Da artista musicale indipendente, amo raccontarmi, parlare di storie attraverso la mia musica. In questo caso, non è un brano autobiografico ma ho voluto raccontare la storia di una mia amica che ho vissuto indirettamente. Ma lei ancora non lo sa (ride). Sto facendo la vaga!

Non entro nella vita privata, ti è mai capitato in passato di rischiare di trovarti in un amore tossico?

Quando l’amore arriva non riesci a proteggerti. Quando Cupido colpisce è quello, è così. E’ il tempo che aiuta a conoscere le persone. In amore sono sempre stata abbastanza fortunata anche se l’amore porta un po’ di sofferenza. Ma è bello anche così…

Recentemente hai avuto l’esperienza di doppiaggio in Soul…

E’ stato bellissimo. Non mi sarei mai aspettata fosse così’ difficile doppiare, anche una frase. C’è tanta interpretazione, serviva un bel fiato, una bella intonazione. Il doppiaggio è affascinante, mi ha arricchito molto. E’ il bello del web che ti porta a vivere esperienze incredibili. Il film, poi, ha una trama sconvolgente: l’importanza delle emozioni della tua vita. Alla prima della Festa del Cinema di Roma ho pianto come una disperata (sorride)

Mi dici una tua opinioni sul Festival di Sanremo 2021 al centro di polemiche e divisioni? C’è chi pensa si debba fare, chi vorrebbe fosse annullato…

Secondo il mio umile parere, la musica deve andare avanti, ci aiuta, nella vita di tutti i giorni. Il Festival è una manifestazione importante. Mi piacerebbe ci fosse. Non posso giudicare la decisione, certo, ma c’è comunque tanto lavoro dietro, di molte persone….

Tra i Big di Sanremo 2021, chi sono gli artisti con cui ti piacerebbe collaborare?

Sicuramente i Coma_Cose e sono felicissima che siano in gara a Sanremo. Li adoro e li stimo tanto. Mi piacerebbe Random, le nostre strade artistiche potrebbero anche incontrarsi. Irama mi piace moltissimo, come Aiello. E poi Arisa, una delle voci più belle delle cantanti in Italia.

Foto | Linda Provini