Chris Brown accusato di aver drogato e violentato una cantante ballerina

Chris Brown è stato accusato di aver drogato e violentato una ragazza. Ecco cosa sarebbe accaduto, richiesti 20 milioni di dollari

Una donna ha accusato Chris Brown di averla drogata e violentata.  Secondo quanto emerso, nelle scorse ore, il cantante sarebbe stato denunciato e citato in giudizio per una cifra che si aggira intorno ai 20 milioni di dollari. E’ stato People a lanciare la notizia, assicurando di aver visto i documentati depositati in tribunale. Ma ecco cosa sarebbe accaduto.

L’accusatrice, identificata come “Jane Doe“, è una ballerina professionista, modella, artista musicale e coreografa.

La donna sostiene che mentre era a Miami il 30 dicembre 2020, stava parlando via Facetime con un amico che era su uno yacht ormeggiato nella tenuta di Sean “Diddy” Combs. Brown avrebbe preso il telefono dell’amico e detto alla Doe di aver “sentito parlare della sua musica e l’aveva invitata a raggiungerlo.

Una volta sullo yacht, secondo Jane Doe, il cantante le avrebbe offerto un drink in una tazza rossa. Hanno parlato delle sue aspirazioni musicali e “Brown ha offerto i suoi consigli su come iniziare una carriera nell’industria musicale”. La ragazza rivela di aver iniziato a sentire un improvviso e inspiegabile cambiamento di coscienza” aggiungendo che “si sentiva disorientata, fisicamente instabile e ha iniziato a addormentarsi e ad addormentarsi di continuo”.

Chris Brown è accusato di aver portato la donna, “drogata” e “mezzo addormentata”, in una camera da letto, chiudendo la porta e impedendole di uscire. Secondo i documenti emersi in tribunale, avrebbe “gettato [Doe] su un letto” e avrebbe iniziato a baciarla. Ha “borbottato” perché lui fermasse, ma lui l’avrebbe “ignorata”.

A quel punto, Brown avrebbe violentato Doe “poi si sarebbe alzato in piedi e avrebbe annunciato di aver ‘finito'”. La Doe se ne sarebbe andata dopo aver chiamato una sua amica. Il giorno dopo, il rapper le avrebbe telefonato, intimandole di interrompere qualsiasi gravidanza se avesse scoperto di essere incinta, dicendole di non ricordare i dettagli del loro presunto incontro sessuale avvenuto il giorno prima.

Nella denuncia, si legge anche che la giovane sarebbe andata a casa di Chris Brown nel gennaio 2021. In quell’occasione, il rapper sarebbe apparso “chiassoso e irato” e quando lei ha rifiutato di andare nella sua camera da letto al piano di sopra, lui le avrebbe detto “‘non ce l’avrebbe mai fatta come artista’ a meno che era disposta a fare quello che “ci vuole”.

L’accusatrice afferma nella denuncia che da allora ha “sperimentato drammatici sbalzi d’umore, perdita di appetito, attacchi di panico e si è impegnata in autolesionismo”.

Nessun commento ufficiale di risposta è arrivato da parte del portavoce di Chris Bown. Ma il rapper, via social, ha scritto una frase che sembra essere una risposta a queste accuse:

“Spero che tutti vedano questo schema. Ogni volta che pubblico musica o progetti, ‘LORO’ cercano di tirare fuori delle vere str0n**te “