Cartagine, Emanuele Aloia: testo e significato, ascolta la canzone

Emanuele Aloia, Cartagine: testo e significato della canzone, di cosa parla il brano, disponibile dal 29 aprile 2022

Si intitola Cartagine, il nuovo singolo di Emanuele Aloia, disponibile dal 29 aprile 2022.

La canzone esce dopo i successi de ‘’Il bacio di Klimt’’ (Triplo disco di Platino), ‘’L’urlo di Munch’’ (Disco di Platino), ‘’Girasoli’’ (Disco d’Oro), e a un anno di distanza dall’album di debutto “Sindrome di Stendhal”.

Emanuele Aloia, Cartagine, Significato canzone

Di cosa parla Cartagine, il nuovo singolo di Emanuela Aloia? Il pezzo è stato scritto e composto dallo stesso cantautore, con la produzione di Steve Tarta,

Cartagine è il racconto di un amore che viaggia nel tempo e nello spazio, ma che rimane immutato dai cambiamenti. Sullo sfondo di un arrangiamento pop che fonde il classico e il moderno, il brano si conclude con un’esplosione di emotività creata grazie ad un coro di bambini che cantano insieme ad Emanuele.

Ecco le parole del cantante, a poche ore dal rilascio del brano:

“Provate ad immaginare un amore talmente intenso, da aver vissuto alla corte di un imperatore, per poi, ritrovarsi negli anni ’40 dentro il famoso bacio di Times Square e, ancora, a viaggiare nello spazio come due satelliti che han visto da vicino anche la luna per poi, d’improvviso, tornare indietro fino alla preistoria. Tutto questo accompagnato da una canzone che puoi ascoltare in silenzio o puoi cantare con i finestrini abbassati insieme agli amici in un viaggio di inizio estate, trasportati da un’onda di significato e di suono”

Cartagine, Ascolta la canzone

Emanuele Aloia, Cartagine, Testo canzone

Quando stiamo insieme il tempo prima avanza e poi va all’incontrario
per ogni nostra guerra penso a tutti i baci che ci hanno rubato
Ci siamo detti basta senza mai dirci addio
perché sappiamo già che un giorno ci rincontreremo
in una vita o un’altra con te ci sarò io
ciò che vedo è sfocato ma tu resti in primo piano

E allora torno indietro solo un attimo

Tutte le volte che
sono insieme a te
è come un evento rivoluzionario
Lo scisma d’Oriente, il crollo di Cartagine
tutte le volte che ti dico ti amo
soltanto per te il mare muove le maree
il tempo sposta le lancette, scrive nuove pagine
quando stringo la tua mano
crolla il muro di Berlino
cade l’Impero Romano

All’epoca eravamo quello che nessuno poteva immaginare
in mezzo a mille secoli di storia alla corte dell’Imperatore
non te l’ho detto mai ma tu lo sai per me
sei ciò che non credevo potesse più esistere
se un giorno te ne andrai vorrei sapessi che
siamo sempre stati noi dentro quel bacio di Times Square

Tutte le volte che
sono insieme a te
è come un evento rivoluzionario
Lo scisma d’Oriente, il crollo di Cartagine
tutte le volte che ti dico ti amo
soltanto per te il mare muove le maree
il tempo sposta le lancette, scrive nuove pagine
quando stringo la tua mano
crolla il muro di Berlino
cade l’Impero Romano

Noi due come satelliti
che han visto da vicino anche la luna
ci siamo amati così tanto che non ho memoria
ma ricomincerei daccapo fin dalla Preistoria

Per te ho riempito l’oceano di lacrime
perché sei fragile come Cartagine

Tutte le volte che
sono insieme a te
è come un evento rivoluzionario
Lo scisma d’Oriente, il crollo di Cartagine
tutte le volte che ti dico ti amo
soltanto per te il mare muove le maree
il tempo sposta le lancette, scrive nuove pagine
quando stringo la tua mano
crolla il muro di Berlino
cade l’Impero Romano

Biografia, singoli e album

Il suo primo singolo, pubblicato nel 2018, si chiama “Trasparente”. A quell’esordio seguono poi “Ricomincerai a ridere”, “Esisti solo tu”, “Oui oui”, “Abbronzatinstagram” fino ad arrivare a “Girasoli”, brano con cui nel 2019 raggiunge ottimi risultati sul web: 27 milioni di streaming, 16 milioni di visualizzazioni su YouTube e certificato Disco d’Oro. Questo successo continua nel 2020 con “Il bacio di Klimt”, brano certificato Triplo disco di Platino con oltre 70 milioni di streaming e 40 milioni di visualizzazioni. In seguito, sono poi usciti “L’urlo di Munch” (Disco di Platino) e “Quando Dio ti ha inventata”, pezzi che anticipano il suo primo progetto discografico “Sindrome di Stendhal”, uscito nell’aprile 2021