Britney Spears, quanto può spendere la cantante in una settimana e quanto guadagna il suo avvocato: ecco le ultime indiscrezioni

Britney Spears, le spese a carico della cantante. Ecco l’inchiesta del New Yorker, quanto guadagna avvocato e quanto può spendere la popstar

Nonostante il giudice abbia deciso di non rimuovere il padre di Britney Spears nel suo ruolo di tutore, continua a restare alta l’attenzione mediatica sulla vita della cantante. E una recente indagine del New Yorker, ha portato alla luce diversi documenti che dimostrerebbero quali elevate spese siano in carico alla Spears, senza una sua vera e propria decisione in merito. E proprio la figura dell’avvocato della popstar è stata al centro dell’inchiesta della rivista.

L’avvocato di Britney Spears, in carica con questo ruolo da 13 anni, è stato nominato senza alcuna voce in capitolo da parte della cantante e guadagnerebbe quasi quanto la sua assistita, secondo quanto emerso da un lungo rapporto del New Yorker (riportato da The Insider) sulla sua tutela di Ronan Farrow e Jia Tolentino.

Sam Ingham è stata assegnato a rappresentare la Spears nel 2008 dopo che lei è stata ritenuta incapace di gestire i propri affari. E da allora è nel libro paga dalla popstar.

Nell’articolo del New Yorker viene sottolineato come le spese della Spears per Ingham siano paragonabili alla spesa totale per se stessa:

“Ingham rimane nel ruolo; Spears copre il suo stipendio annuale di cinquecentoventimila dollari. (Le sue spese nel 2019 sono state di $ 438.360.)”

Altri rapporti hanno descritto la cifra massima di $ 520.000, di cui Ingham riceve un importo determinato dalle ore di lavoro.

Ingham verrebbe pagato 475 dollari l’ora, ha rivelato il New York Times. Il suo stipendio è limitato a $ 10.000 a settimana, un importo approvato dal tribunale, secondo The Hollywood Reporter, che equivarrebbe a $ 520.000 all’anno se ricevesse l’intero importo ogni settimana.

Nel 2019, Ingham avrebbe guadagnato circa 373.000 dollari per il suo lavoro con la Spears, ha detto il New York Times.

E qua c’è il passaggio chiave.

Documenti finanziari recenti mostrano che la Spears abbia un limite di indennità settimanale di $ 2.000, ha affermato il New York Times. Questa è la cifra della quale lei potrebbe usufruire per se stessa. Nel 2012, nonostante sia stata pagata milioni per apparire come giudice in “The X Factor”, non è stata in grado di coprire un conto di $ 1.300 per la cena con un amico a Las Vegas, secondo quanto raccontato dal New Yorker.

Inoltre, altri documenti giudiziari recenti visti dal New Yorker mostrerebbero che anche suo padre, Jamie Spears, ha fatturato alla Spears quasi 900.000 dollari per centinaia di ore di lavoro da parte di specialisti di pubbliche relazioni tra ottobre 2020 e febbraio 2021.

Tutto pagato da Britney.