Baby Gang, sfogo rivolto alla Questura: “Se entro il 2022 non mi fanno suonare smetto di cantare ma…”

Baby Gang si sfoga su Instagram e condivide un messaggio rivolto alla Questura che gli impedirebbe di cantare live. E accenna un piano B…

Mentre il mondo della musica e i cantanti si sono uniti in un coro comune con la richiesta di salvare la musica live (riaprendo i concerti al massimo della capienza e ingresso con Green Pass), Baby Gang ha scelto un’altra strada, via Instagram, non particolarmente “diplomatica”, per usare un eufemismo. Suona quasi come una minaccia, la sua ultima Instagram Stories dove dice apertamente che se entro il 2022 non gli permetteranno di suonare, smetterà di cantare e passerà al Piano B. In questo caso, però, il messaggio è rivolto alla Questura, da lui citata come fonte di impedimento ai sui live.

E secondo voi quale potrebbe essere il piano B? Ci tiene a dare qualche indizio lui stesso con le sue parole che vi riportiamo fedelmente:

“Non ho ancora fatto un live come si deve da quando ho iniziato a cantare, ho sempre avuto problemi con la questura che va a intimidire gli organizzatori a farmi salire sul palco senza nessun motivo, sto cercando di cambiare a mantenere la calma ma non so quanto durerà sta calma, entro 2022 se non mi fanno suonare smetto definitivamente di cantare”.

E poi Baby Gang continua, su Instagram, passando allo step successivo…

“E passo al mio piano B perché non ha senso continuare, ma sappiate che di sicuro che il mio piano B non sarà andare a lavorare in cantiere o fare il cameriere. Dedicherò la mia vita a voi figli di putt*na vi farò lavorare 24 su 24 come dei figli di putt*na. Come posso tirare su 300 persone per fare un video, posso tirare su 300 per fare un’organizzazione. Fidatevi lasciatemi far musica e fare ciò che sto facendo che è meglio così Non sapete cosa mi gira per la testa…”

Baby Gang Instagram

Ecco le frasi di Baby Gang (apostrofi e punteggiatura, in alcune parti, in aggiunta) con lo sfogo per non essere ancora riuscito a suonare sul palco. E ha scelto i social per lanciare un suo avvertimento…