“Yellow Submarine”: in arrivo il remake di Robert Zemeckis

Robert Zemeckis, il regista di -tra gli altri- “Ritorno al futuro” e “Forrest Gump” è al lavoro sul remake di “Yellow Submarine”, lo storico film di animazione uscito nel 1968 con i Beatles come protagonisti. La pellicola originale fu un grandissimo successo. Non solo -ovviamente- per la colonna sonora (l’omonimo disco con brani inediti e


Robert Zemeckis, il regista di -tra gli altri- “Ritorno al futuro” e “Forrest Gump” è al lavoro sul remake di “Yellow Submarine”, lo storico film di animazione uscito nel 1968 con i Beatles come protagonisti. La pellicola originale fu un grandissimo successo.

Non solo -ovviamente- per la colonna sonora (l’omonimo disco con brani inediti e successi dei FabFour), ma anche perché in un epoca dominata dal realismo alla Disney, proponeva uno stile surreale vicino alle suggestioni lisergiche dei tempi.

Poche cose si sanno finora sulla pellicola. Zemeckis intanto ha scelto gli attori. Saranno Cary Elwes nel ruolo di George Harrison, Dean Lennox Kelly per il ruolo di Lennon, Peter Serafinowicz in quello di McCartney e Adam Campbell interpreterà Ringo Starr. Purtroppo, rifiuto assoluto da parte dei due componenti rimasti del quartetto di Liverpool, a prendere parte alle riprese. Il film sarà girato con il motion capture e sarà in 3D.

Uscirà nelle sale nel 2012, in occasione delle Olimpiadi di Londra e, ironia della sorte, sarà prodotto proprio dalla Disney, da cui invece aveva preso le distanze Heinz Edelmann, l’illustratore e designer tedesco che era stato art director dell’originale, così come aveva fatto George Dunning (già al lavoro sulla serie a cartoni animati), il supervisore principale del film.

Robert Zemeckis pare si sia preso alcune ‘libertà’ di interpretazione. Scene e location inedite oltre all’aggiunta di “Help” nella colonna sonora. Quanti fan dei Beatles approveranno l’operazione? Staremo a vedere. Di seguito, la tracklist originale, un riassunto della trama (via) e un video tratto dall’ edizione del 1968.

The Beatles
“Yellow Submarine”

Yellow Submarine
Hey Bulldog
Eleanor Rigby
Love You To
All Together Now
Lucy in the Sky with Diamonds
Think for Yourself
Sergeant Pepper’s Lonely Hearts Club Band
With a Little Help from My Friends
Baby You’re a Rich Man
Only a Northern Song
All You Need Is Love
When I’m Sixty-Four
Nowhere Man
It’s All Too Much

Trama
Il paese di Pepelandia (Pepperland) è una terra paradisiaca e meravigliosa che si trova in fondo all’oceano. Lì regnano la musica, i colori, i fiori, l’allegria e, soprattutto, l’amore. Ma si scatena l’orda dei Biechi Blu che pietrificano tutti gli abitanti e opprimono Pepelandia con la forza delle armi, rendendo il paese grigio, silenzioso e triste. L’unico che si salva è il Giovane Fred, che, sfuggito ai Biechi Blu, prende il suo sommergibile giallo e va a Liverpool dove incontra i Beatles e chiede loro aiuto perché liberino Pepelandia dalla tristezza. Dal porto di Liverpool incomincia per i Fab Four una incredibile avventura tra terre e isole lunari e psichedeliche e strane creature, attraversando ben 6 mari (il Mare del Tempo, il Mare della Scienza, il Mare dei Mostri, il Mare del Niente, il Mare delle Teste e il Mare dei Buchi). Attraversato quest’ultimo, i Beatles e il Giovane Fred sbarcano a Pepelandia dove incomincia la sfida finale contro i Biechi Blu che vengono sconfitti anche con l’aiuto di un bizzarro individuo arcidotto e clownesco, l’uomo inesistente (Nowhere Man). Pepelandia è libera e per festeggiare la liberazione i Beatles fanno un concerto.