So 00’s albums: A Perfect Circle – Mer De Noms

Continuiamo il viaggio riassuntivo sugli album più importanti di questa decade che sta terminando. La settimana scorsa abbiamo parlato dei Coldplay e del loro “Parachutes“, questa settimana rimaniamo ancora nell 2000 con gli A Perfect Circle.Quello degli A Percfect Circle, pur essendo abbastanza conosciuto, è uno degli album meno di successo che tratteremo. Dopo che

Continuiamo il viaggio riassuntivo sugli album più importanti di questa decade che sta terminando. La settimana scorsa abbiamo parlato dei Coldplay e del loro “Parachutes“, questa settimana rimaniamo ancora nell 2000 con gli A Perfect Circle.

Quello degli A Percfect Circle, pur essendo abbastanza conosciuto, è uno degli album meno di successo che tratteremo. Dopo che la band madre, i Tool, ha marchiato a fuoco la decade precedente, Maynard James Keenan, ha dato vita assieme al chitarrista Billy Howerdel al progetto parallelo A Perfect Circle.

Il sound degli A Perfect Circle è sicuramente meno complesso e “malato” di quello dei Tool, ma mantiene comunque tutto (o quasi) il fascino della band originale.

Dopo il bellissimo “Mer De Noms”, la band è poi tornata nel 2003 con un album altrettanto valido: “Thirteenth Step” (stupenda “The Noose“). L’anno successivo pubblicarono “eMOTIVe”, un album di cover riuscito a metà che conteneva anche la cover di “Imagine”.

Judith

3 Libras

The Hollow

Orestes