X-Factor, i Bastard Sons of Dioniso conquistano il premio della critica. Matteo Becucci solo sesto

Appena un paio di giorni dopo la proclamazione del vincitore, la musica di X-factor è tornata a battere sul 2 con una puntata speciale del suo processo in versione “festiva”. Ieri sera infatti c’è stata una serata di Gala grazie alla quale abbiamo potuto rivedere (e meglio ancora, risentire) tutti i partecipanti della seconda edizione

di piero


Appena un paio di giorni dopo la proclamazione del vincitore, la musica di X-factor è tornata a battere sul 2 con una puntata speciale del suo processo in versione “festiva”. Ieri sera infatti c’è stata una serata di Gala grazie alla quale abbiamo potuto rivedere (e meglio ancora, risentire) tutti i partecipanti della seconda edizione del programma uno dopo l’altro, in una lunga carrellata di musica e parole.

Nello studio milanese di Via Mecenate è stata istituita una giuria di qualità composta da Direttori d’Orchestra, DJ, speaker radiofonici, giornalisti e critici musicali che aveva l’onore/onere di eleggere un suo vincitore ed assegnargli il premio della critica. Il pubblico sovrano si era già espresso, ieri è toccato ai cosiddetti “esperti”.

Ebbene…quei famigerati 16 voti che avevano fatto la differenza sono stati sovvertiti e, un po’ a sorpresa, l’hanno spuntata i Bastard Sons of Dioniso. Il trio della Valsugana ha superato tutti nelle preferenze degli addetti ai lavori e si è preso una rivincita sul riccioluto livornese che li aveva fregati domenica per un soffio.

Scorrendo la classifica della giuria di qualità le sorprese non finiscono: non so se anche a voi è arrivato lo stesso messaggio, ma al sottoscritto quella di ieri è parsa una piccola disfatta, un ridimensionamento per Matteo Becucci. Il 38enne padre di famiglia che lavora –così Morgan lo ha definito nell’appello finale- non solo si è visto scavalcare dai bastardi, ma da un sacco di altri concorrenti: è finito ‘soltanto’ sesto in graduatoria, superato pure dall’altro finalista Jury, dal semifinalista Daniele e addirittura da Noemi e Ambra Marie.

Ora, la vittoria che conta davvero è quella conquistata dal pubblico, non ci sono dubbi. E’ il pubblico, quello dei grandi numeri, che compra i dischi e lancia i suoi beniamini.

Di certo però entrare in studio da trionfatore ed uscirne 3 ore dopo, giudicato sesto in una competizione basata sulla qualità certificata da una commissione di esperti…beh, non è proprio il massimo della vita, non trovate?

Non sappiamo come l’ha presa Matteo, abbiamo visto invece che i Bastardi hanno accolto con la solita spontaneità questo premio di consolazione. E voi? Come l’avete presa voi, cosa pensate del verdetto di ieri sera?

A seguire la classifica compilata dalla Giuria di qualità di X-Factor

X-Factor- Serata di Gala | Classifica Premio della Critica

01. The Bastard Sons of Dioniso
02. Noemi
03. Daniele Magro

04. Jury Magliolo
05. Ambra Marie
06. Matteo Becucci
07. Elisa
08. Enrico

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →