Michael Jackson, ancora 10 concerti e poi (forse) il ritiro

Di notizie su Michael Jackson in questi ultimi mesi ne abbiamo lette parecchie: alcune preoccupanti sulla sua salute, altre decisamente irreali, come di un’improbabile reunion dei Jakson Five. Ma quella arrivata ieri, data da lui stesso durante una conferenza stampa (cui si è presentato da vera star con 90 minuti di ritardo) è sicuramente la

Di notizie su Michael Jackson in questi ultimi mesi ne abbiamo lette parecchie: alcune preoccupanti sulla sua salute, altre decisamente irreali, come di un’improbabile reunion dei Jakson Five. Ma quella arrivata ieri, data da lui stesso durante una conferenza stampa (cui si è presentato da vera star con 90 minuti di ritardo) è sicuramente la più credibile.

Già da tempo infatti si mormorava di una serie di maxiconcerti che Michael voleva tenere a Londra entro l’estate: ebbene i concerti si faranno e saranno ben 10, chiamati “This Is It”, a partire dal nove luglio. “Canterò le canzoni che i fan vogliono sentire” ha aggiunto, facendo capire che sul palco presenterà un greatest hits della sua carriera.

Ma la vera notizia potrebbe essere un’altra. Durante l’incontro con la stampa, Michael ha infatti lasciato più di una volta intendere che dopo questi dieci maxi-show potrebbe ritirarsi dall’attività live, con frasi come “questo e’ l’annuncio dell’ultimo sipario“. Una scelta forse obbligata visto il suo sempre più precario stato di salute. Voi che ne pensate, davvero il Re del pop fa sul serio? Davvero è giunta la fine, artistica si intende, per il grande Jacko?

Per ora sono sicuri solo i concerti tanto che i biglietti saranno in vendita dal 13 marzo, in prevendita su un sito creato apposta. I prezzi sono da “tempi di crisi”: 50 e 75 sterline le due fasce di prezzo, non molto per un maxievento del genere. A otto anni dalla sua ultima esibizione live, il tutto esaurito è assicurato.