Gli Strokes (finalmente) al lavoro sul nuovo album


Finalmente! Dopo mesi di speculazioni, dopo annunci sussurrati e dichiarazioni di intenti non confermate, ora è ufficiale: gli Strokes hanno cominciato a lavorare al quarto album e tra pochi giorni, agli inizi di febbraio, entreranno in studio a darci dentro. A dichiararlo è stato il batterista Fabrizio Moretti ai microfoni di BBC6 Music, a margine di una sua esibizione col progetto parallelo "Little Joy":

“Julian (Casablancas, il frontman) ha iniziato a scrivere del materiale, così come pure Nick (Valensi, il chitarrista). Ebbene si, la macchina si è messa in moto!”

Fab ha poi chiarito altri dettagli sul metodo di lavoro suo e dei compagni:

“Siamo quel genere di gruppo in cui non si può mai dire che sia finita fino a quando ognuno non si sistema in una stanza e fa le sue cose, la sua parte di lavoro in maniera perfetta. Più o meno come una catena di montaggio, hai presente? Siamo una band molto meccanica”.


Infine Moretti ha liquidato con una battuta il giornalista inglese che chiedeva se questa degli Strokes va considerata la reunion di un gruppo che era praticamente sciolto (visti i tempi così lunghi e i tanti progetti solisti dei membri) oppure no:

"Io non direi proprio, no. Non è una reunion, noi siamo sempre stati uniti, presenti costantemente ognuno nella vita dell’altro".

Non possiamo che accogliere con sollievo queste dichiarazioni, l’eventualità di una rottura a tempo indeterminato è scongiurata. Ci aspettiamo grandi cose dal nuovo disco, a questo punto. Se la sono presa comoda e ora devono ripagare come si deve i fan, giusto?

Nell’attesa vi lascio al video di “Juicebox”, datato 2005, che riguardo sempre con piacere. All’epoca questa clip diretta da Michael Palmieri fu aspramente criticata per i contenuti definiti troppo espliciti, fu perfino censurata da MTV America che ne accettò soltanto una seconda versione tagliata.

The Strokes | "Juicebox"

Via | MusicNews

  • shares
  • Mail