Piña Colada: il nuovo singolo di Margherita Vicario con la partecipazione di Izi (Testo e Video)

Il testo e il video del nuovo singolo di Margherita Vicario.

Dal 10 luglio, è disponibile il nuovo singolo di Margherita Vicario, la cantautrice e attrice che, per quanto riguarda il 2020, ha pubblicato i singoli Giubbottino e Pincio, quest'ultimo rilasciato durante il periodo di quarantena.

Il nuovo singolo di Margherita Vicario si intitola Piña Colada e vede la partecipazione di Izi. Non è la prima volta che l'artista romana collabora con un rapper, avendo già lavorato insieme a Speranza per il singolo Romeo.

Il video ufficiale, diretto da Francesco Coppola e girato all'Idroscalo di Ostia, è stato pubblicato il 13 luglio 2020.

Piña Colada è un singolo che si propone come una sorta di "contro-tormentone" estivo: il testo gioca su tutti i luoghi comuni classici dei tormentoni estivi e parla di chi riesce a trovare la felicità e il divertimento nelle piccole cose, in quest'estate molto particolare, per ovvi motivi.

Di seguito, trovate il testo di Piña Colada; cliccando sulla foto in alto, potete vedere il video ufficiale.

Margherita Vicario feat. Izi - Piña Colada: il testo

Questa notte ho fatto un sogno
Mi trovavo in aeroporto
In una mano la valigia
E nell'altra il passaporto
I miei debiti sul collo salutavan da lontano
C'era anche Pepe Mujica
Che mi diceva, vacci piano
Sono in ritardo sui tempi
Voglio una famiglia, la villa, due Grammy
Avanzo alla cieca, le gambe pesanti
Non so cosa voglio, ma voglio arrivarci.

Te lo pregunto cantando dal fondo del tuo corazón
Dígame cosa ti rende felice mio amor.

A me nella vita per esser contenta
Mi basta un amore ed un buon conto in banca
Ma se resto povera allora pazienza
Mi basta una macchina media potenza
Con uno stereo fortissimo
Perché c'è un disco bellissimo
Ma prima di chiedermi qualsiasi cosa
Tu portami zitto una Piña Colada.

Tu portami zitto una Piña Colada
Tu portami adesso una Piña Colada.

Ma l'errore più frequente, è non vivere il presente
Tra depressione e paranoia, piega la testa, arriva il boia.

Siamo troppi, troppo creativi
Alcuni tristi, molti fessi, pochi cattivi
Abbiamo tutti il chiodo fisso dei giubbottini
Genitori un po' distratti, telefonini
Da vent'anni chiusi al cesso coi Topolini
Che rincorrono le Minnie coi minipimer
Ignoriamo le parole dei più piccini
Ma cosa vuoi che ne capiscano, son bambini.

A me nella vita per esser contenta
Mi basta un amore ed un buon conto in banca
Ma se resto povera allora pazienza
Mi basta una macchina media potenza
Con uno stereo fortissimo
Perché c'è un disco bellissimo
Ma prima di chiedermi qualsiasi cosa
Tu portami zitto una Piña Colada.

Tu portami zitto una Piña Colada
Tu portami adesso una Piña Colada.

Tenía que llevarte una Piña Colada
Pero 'toy borracho porque la he tomada
Verano comienza, el invierno se acaba
Però non c'ho un euro e prendo il sole in casa.

Sono solo in mezzo all'acqua come un profugo
Rispondi al citofono
Dai mi serve il pezzo, intendo quello per il cofano
Vieni su di sopra, ma non dirlo a mia madre
Ti lascio il caffè nella moka, ma c'ho ancora da fare
Non dirmi è bella l'estate, con le ferie che fate
Vedo mami farsi i peli con il pelapatate
Ti continuo a sorridere sotto i baffi
Perché bisogna vivere e ridere degli sbatti.

Te lo pregunto cantando dal fondo del tuo corazón
Dígame cosa ti rende felice mio amor.

A me nella vita per esser contenta
Mi basta un amore ed un buon conto in banca
Ma se resto povera allora pazienza
Mi basta una macchina media potenza
Con uno stereo fortissimo
Perché c'è un disco bellissimo
Ma prima di chiedermi qualsiasi cosa
Tu portami zitto una Piña Colada.

Tu portami zitto una Piña Colada
Tu portami adesso una Piña Colada.

  • shares
  • Mail