Tiziano Ferro, concerti in estate 2020 negli stadi? "Non sappiamo nulla, abbiamo anche noi bisogno di risposte"

Ospite (in collegamento) a Che tempo che fa, Tiziano Ferro chiede risposte sui concerti degli artisti

Tiziano Ferro è intervenuto in apertura della seconda parte di "Che tempo che fa", dalle 21, su Rai Due, rendendo omaggio al personale sanitario e a tutte le persone che stanno aiutando l'Italia a restare in piedi e resistere in questo periodo drammatico legato all'emergenza sanitaria del Coronavirus.

Dopo aver cantato "Il conforto" (originariamente in duetto con Carmen Consoli), ha raccontato la situazione negli Stati Uniti dove lui attualmente vive:

"Gli Stati Uniti in questo momento stanno peggiorando. Io ho compiuto 40 anno il 21 febbraio, sono arrivato qui, ho aperto gli occhi era tutto diverso. La California, per fortuna, non ha ascoltato Trump e ha chiuso subito lo Stato"

Poi ha chiesto un minuto per potersi rivolgere ai fan in merito al tour negli Stadi 2020:

Non sappiamo nulla, i concerti sono formalmente in piedi perché si arriva fino al 3 di maggio con l'ultimo decreto. Abbiamo bisogno che il governo si esponga, anche noi ci meritiamo un minimo di attenzione e riconoscimento. Faremo ancora e abbiamo ancora fatto tanto per la situazioni di crisi. Si viene da noi a chiedere aiuto e lo facciamo volentieri ma siamo noi ad avere bisogno di una risposta, adesso. Quasi mezzo milione di persone hanno comprato, noi siamo bloccati, le persone che lavorano per noi, abbiamo bisogno di sapere se potremo fare i concerti e come ripartire. Abbiamo bisogno di risposte. Siamo al 3 maggio e ad oggi, tecnicamente, non possiamo fare nulla per giugno e luglio".

Il conduttore ha annuito, sottolineando anche come sia comprensibile e un problema che riguarda molti altri settori:

"Lo stesso tema riguarda anche fattore turistico, bisognerà farne un discorso di opportunità... forse alcune risposte potranno arrivarti da alcuni scienziati. Quel giorno in cui si potrà tornare al concerti sarà come il primo giorno"

Tiziano ha concordato, specificando come sia un tema caldo per tutti i settori:

"E' giusto che questo si faccia per tutti. Per quanto riguarda noi, tutti i fan ce lo stanno chiedendo, noi non lo sappiamo".

  • shares
  • Mail