Cheyenne, il ritorno di Francesca Michielin: un potente brano romantico che accarezza e fa pace con la nostalgia tra presente e passato

Cheyenne, il nuovo singolo di Francesca Michielin

Cheyenne è il nuovo singolo di Francesca Michielin, descritto come

un pezzo romantico, nostalgico, pieno di contrasti, che nasconde un cuore synth e ballabile, incalzante con i suoi ritmi electro-pop. La voce di Francesca si lega in modo speciale alla consolle di Charlie Charles, i tappeti di archi alle percussioni digitali e i vocalizzi tribali al pianoforte. Francesca racconta la malinconia del ricordo, che scatena emozioni quando associata alla vita. L’illusione di aver vissuto qualcosa di grande, che è poi scomparso senza lasciare traccia. Se fossimo cheyenne, ma siamo solo gente. Solo gente che sbaglia, poi si chiama amore.

Rilasciato oggi, 15 novembre 2019, la canzone è il ritorno sperato, conferma di tutte le aspettative silenziosamente riposte. Un pezzo che ha visto la collaborazione tra la Michielin insieme a Charlie Charles e Mahmood.

Il brano, accompagnato da un tappeto musicale che accompagna, accarezza e non sovrasta, permette alla voce della cantante di esprimersi al meglio, con un sound nostalgico e un testo (scritto da Mahmood) che si adatta perfettamente al mondo di Francesca. La semplicità dei ricordi, il sentirsi spiazzati in una quotidianità che gioca tra presente e passato, in una malinconia romantica. La bellezza delle piccole cose ("Vorrei sapere solo se ti scoccia e non ti manca fumare qui con me l'ultima sigaretta").

Un mondo nuovo, una realtà diversa, il senso di adattamento e quel "ripensare" che crea interrogativi e domande forse senza risposta.

Questo primo passo nel nuovo percorso musicale di Francesca Michielin è una scommessa vinta sotto tutti i punti di vista.

  • shares
  • Mail