Salmo, Perdonami è il nuovo singolo

Il nuovo singolo del rapper sardo.

Dopo il singolo inedito uscito durante la scorsa estate, dal titolo Estate Dimmerda, a partire dal 24 novembre scorso, è disponibile negli store digitali e sulle piattaforme streaming, il nuovo singolo di Salmo intitolato Perdonami.

Con questa canzone, prodotta da Tha Supreme, Salmo ha raggiunto un record per quanto riguarda Spotify: il giorno in cui il singolo è stato pubblicato, 24 novembre 2017, infatti, Perdonami ha registrato ben 495.971 stream. Al momento della pubblicazione di quest’articolo, la canzone è ancora al primo posto nella classifica di Spotify.

Con questo singolo, di genere trap, Salmo, con il suo stile, si scaglia proprio contro gli esponenti della trap in Italia.

Di seguito, trovate il testo di Perdonami.

Salmo – Perdonami | Testo

Se dico quello che penso
Non resta neanche un amico
Sono una merda, confesso
Se penso a quello che dico
Perdonami
Perdonami
Perdona, perdona, perdonami
Perdonami
Perdonami
Perdona, perdona, perdonami
I rapper di ora si vestono male
E cantano male
E più fanno schifo, più sale la fama
Ti sembra normale?
È come se adesso ti vomito in faccia
Ti passa la fame
Le tipe che schiacci non le farei toccare
Neanche dal cazzo del cane
È meglio se fuggi
Tu non c’hai la stoffa, bro, taglia e ricuci
In Italia nessuno lavora, ma rubano in casa
E poi vanno da Gucci
E cazzo ti ostenti
Se vivi di stenti
Sei un tipo stipato che sogna stipendi
Staccare gli assegni
Pirata ai Caraibi
Ho un flow da karate, ti levo i carati dai denti
Uno schiaffo e ti svegli
Problemi al cervello, bro, spegni e riaccendi
Spegni e riaccendi
Sabato sera
Dopo le quattro hai la faccia di cera
Vacanze in riviera
Leccando una figa pisciata che sa di ringhiera
Chi accende le radio è un over 50, si pompa gli Stadio
Poco evoluto, va ancora allo stadio
Un vero cornuto non guarda mai dentro l’armadio
Male male. Tutto bene? No, male male
Tutto bene? No, male male, male male
Male male, ehi
Scrivo più chiaro possibile
Se non capisci, riassumo
Bravo, hai una mira infallibile
Ma non colpisci nessuno
Perdonami
Perdonami
Perdona, perdona, perdonami
Perdonami
Perdonami
Perdona, perdona, perdona
Perdona il peccato
Ricorda il mio nome
Sei il tipo sfigato che sogna di fare l’attore
Peccato, sei quello che muore
Farò la veglia
Quando suona la sveglia
Io non posso andare in tele, perché se ci vado
Poi mi parte la bestemmia (oh, ma porco ***)
Pardonne moi, pardonne moi
Hai fegato, brah, pâté de foie
Se riesci a distinguerti in questa città
Sei come una zebra a pois
Anche se smetto col fumo
Ti ascolto, mi sembri qualcuno
Scusa la spocchia, io sono uno
Voi centomila nessuno
Se dico quello che penso
Non resta neanche un amico
Sono una merda, confesso
Se penso a quello che dico
Perdonami
Perdonami
Perdona, perdona, perdonami
Perdonami
Perdonami
Perdona, perdona, perdonami
Scrivo più chiaro possibile
Se non capisci, riassumo
Bravo, hai una mira infallibile
Ma non colpisci nessuno
Perdonami
Perdonami
Perdona, perdona, perdonami.

srapi.setPkey(‘252b199f1f3067f890b493eb52294b48’); srapi.setSongId(751869); srapi.run();

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →