Bob Dylan non ritirerà il Nobel "per altri impegni"

Bob Dylan ha dichiarato che non ritirerà il Nobel alla Letteratura che gli è stato assegnato qualche settimana fa.

nobel-bob-dylan.png

Bob Dylan ha vinto il Nobel per la letteratura. Questa la motivazione resa pubblica per il premio assegnato al cantautore:

"per aver creato nuove espressioni poetiche all'interno della grande tradizione della canzone americana".

A distanza di circa un mese dall'annuncio, è arrivata la risposta di Bob Dylan che, rivela, non ritirerà il riconoscimento a causa di altri impegni precedentemente già presi. In passato era già avvenuto che qualcuno non si presentasse ma le motivazioni erano ben diverse: Harold Pinter era gravemente malato e sulla sedia a rotelle mentre Elfriede Jelinek ammise di essere vittima di attacchi d'ansia e di soffrire di agorafobia e -per queste ragioni- "non era adatto ad essere trascinato in pubblico".

Per quasi due settimane, ha rifiutato di accettare e rispondere alle telefonate dei membri dell'Accademia (e di richiamarli). Wästberg, membro dell'Accademia e presidente del Comitato per il Nobel della Letteratura, ha definito questo suo comportamento "maleducato e arrogante".

Successivamente, in un'intervista ad una rivista inglese, disse di essere rimasto molto sorpreso dalla notizia. Piacevolmente colpito. Eppure, il 10 dicembre 2016 non ci sarà durante la cerimonia di consegna.

La notizia è arrivata nella forma di un annuncio discreto sul sito accademia.

"Ieri sera l'Accademia svedese ha ricevuto una lettera da parte di Bob Dylan, in cui ha spiegato che a causa di preesistenti impegni, non sarà in grado di andare a Stoccolma nel mese di dicembre e, pertanto, non sarà presente alla cerimonia dei Premio Nobel"

L'Accademia ha cercato di ridimensionare le polemiche dei giorni successivi, specificando che non c'è alcuna tensione tra loro e Bob Dylan:

"Ha sottolineato, ancora una volta, che si sente molto onorato della cosa e che desidera poter ritirare il premio di persona"

L'unico requisito per un vincitore del Nobel della letteratura è quello di tenere una conferenza entro sei mesi dalla cerimonia.

Via | New York Times

  • shares
  • Mail