The 1975, nuovo album I Like It When You Sleep, For You Are So Beautiful Yet So Unaware Of It: tracklist, cover e recensioni web

Il secondo album de The 1975 è uscito il 26 febbraio 2016: tutto quello che c'è da sapere sulla band indie inglese più apprezzata del momento.

Che the 1975 fossero pronti a conquistare il mondo lo avevamo capito da un bel po': dall'hype per le registrazioni del secondo lavoro, dai trending topic su Twitter solo per l'annuncio di due date in Italia (che poi sono diventati tre, visto che saranno ad aprile a Milano e Bologna e a luglio piomberanno sul Rock in Roma), dalla venerazione nei confronti del leader Matt Healy. Ebbene, i The 1975 non si sono fatti attendere molto e a tre anni di distanza dal primo album omonimo hanno dato alle stampe il secondo lavoro I Like It When You Sleep, For You Are So Beautiful Yet So Unaware Of It.

Un titolone lunghissimo che evoca la bellezza -"mi piace quando dormi, perché sei così bella e al tempo stesso inconsapevole di esserlo"- e che contiene ben 17 tracce. I primi singoli estratti sono stati Love Me a ottobre 2015, Ugh! a dicembre e successivamente, come terzo singolo, è stata scelta The Sound a gennaio 2016. Poco prima della release ufficiale del secondo album dei The 1975 è stata messa in rotazione radiofonica Somebody Else.

Ma non è finita qui, perché dopo la pubblicazione del nuovo lavoro della band di Matt Healy è stata lanciata come quinto singolo anche A Change of Heart: un'idea promozionale contro ogni legge di marketing, ma che sembra aver dato i suoi frutti.

the-1975-nuovo-album.jpg

The 1975 sono molto attivi sui social tanto da aver lanciato un listening party del disco via Twitter: ma come è stato accolto I Like It When You Sleep, For You Are So Beautiful Yet So Unaware Of It dalla critica musicale?

Generalmente il disco è stato molto apprezzato, con punte di altissime votazioni secondo alcuni critici che hanno descritto il secondo album dei 1975 come il capolavoro dell'anno (esagerati), mentre altri hanno sottolineato come sia eccessivamente lungo (75 minuti) e in alcuni punti disomogeneo, poco coeso e soprattutto troppo diviso tra due mondi, quello evocativo e quello caciarone. Voi che ne pensate?

The 1975, I Like It When You Sleep, For You Are So Beautiful Yet So Unaware Of It: tracklist


1. The 1975
2. Love Me
3. UGH!
4. A Change of Heart
5. She's American
6. If I Believe You
7. Please Be Naked
8. Lostmyhead
9. The Ballad of Me and My Brain
10. Somebody Else
11. Loving Someone
12. I Like It When You Sleep, for You Are So Beautiful Yet So Unaware of It
13. The Sound
14. This Must Be My Dream
15. Paris
16. Nana
17. She Lays Down

  • shares
  • Mail