Jovanotti, Lorenzo 2015 CC primo su iTunes in pre-order

Ecco tutte le canzoni presenti nel nuovo album di Jovanotti, Lorenzo 2015 CC

Update: Come immaginabile, Lorenzo 2015 CC, in pre-order, ha già raggiunto la prima posizione su iTunes. Inoltre, i brani “L’Alba” e “Musica” occupano rispettivamente la prima e la seconda posizione della classifica.

Jovanotti, Lorenzo 2015 CC, tracklist

Dopo la copertina ufficiale del nuovo album, ecco i titoli dei brani presenti in Lorenzo 2015 CC. Ben trenta le canzoni inserite nei due dischi:

CD1:

1. L’alba
2. Sabato
3. Tutto acceso
4. Musica (feat. Manu Dibango)
5. Le storie vere
6. Ragazza magica
7. L’estate addosso
8. Gli immortali
9. Pieno di vita
10. Il mondo è tuo (stasera)
11. E’ la scienza, bellezza!
12. L’astronauta
13. Libera
14. Il cielo immenso
15. Caravan Story
16. Con uno sguardo
17. Perché tu ci sei
18. Insieme

CD2:

1. Melagioco (feat. Antibalas)
2. Il vento degli innamorati
3. Un bene dell’anima
4. Si alza il vento (feat. Bombino)
5. Una scintilla
6. E non hai visto ancora niente
7. Le boheme
8. All the people (feat. Sinkane)
9. Fondamentale
10. Il riparo
11. Gravity
12. 7 miliardi

Lorenzo 2015 CC: copertina del nuovo album [foto]

Si intitola “Lorenzo 2015 CC” il nuovo album di Jovanotti, anticipato dal singolo di successo “Sabato”, diventato un vero e proprio tormentone radiofonico e capace di conquistare nuovi e vecchi fan grazie al sound e al testo attuale e pungente.

Direttamente via Instagram, il cantante ha voluto regalare ai fan l’anteprima di quella che sarà la copertina ufficiale del suo disco, in uscita il 24 febbraio 2014.

Sono giorni concitati questi, per il cantante, impegnato, nelle scorse ore a scegliere la tracklist definitiva del suo lavoro di inediti.

LORENZO2015cc

A photo posted by lorenzojova (@lorenzojova) on

Nei giorni scorsi, su Facebook, con il solito e puntuale filo comunicativo che lo lega ai fan, aveva ammesso l’impegno nel dare l’ordine giusto ai brani, scegliendo più volte la composizione del suo progetto:

Il 2015 è qua, e ci siamo anche noi! Il 10 gennaio (al massimo il 13 , e infatti avverrà il 13) dobbiamo consegnare l’album per andare in stampa perché sia pronto per il 24 febbraio ,data annunciata di uscita. Sono qui a fare la tracklist, ovvero la sequenza dei pezzi. Mentre vi scrivo sto ascoltando quella che mi sembra che giri bene, anche se fare la tracklist di un album è sempre una faccenda che inizia dal primo giorno di lavoro su un album e finisce quando arriva un discografico a dirmi che se non gli consegno il master ti manda un buttafuori a prendermelo con la forza. Mi viene in mente sempre la storia di un famoso musicista che ci teneva a far le cose per bene che negli anni 70 non si decideva a dare il master ai discografici e rimaneva in studio a mettere a punto gli ultimi dettagli e non ne voleva sapere di consegnarlo anche se tutti gli dicevano che era una bomba. Così il suo manager una notte entrò nello studio e fece una copia dei lavoro così com’era. Lo pubblicarono senza dirgli nulla (non c’erano ancora i social network a raggiungerti ovunque). Due mesi dopo quell’artista telefonò per dire che in un mese contava di terminare il lavoro e il manager rispose di prendersela comoda che il disco era uscito da un mese e stava andando alla grande. Questa storiella che dicono sia vera mi viene in mente quando me ne sto qui come adesso a cercare il famoso pelo nell’uovo, sapendo bene che l’uovo di peli non ne ha. La prima volta che diventai matto per fare una tracklist fu per Lorenzo 1994 che davvero non ne venivo a capo, sapevo solo che volevo iniziare con “attaccami la spina” poi il resto diventò un gioco a incastro. Avevo scritto i titoli dei pezzi sui post-it e li sistemavo e risistemavo. Adesso lo faccio direttamente con i files davanti ad un monitor di computer ma è sempre un’attività che mi fa diventare matto, i miei mi guardano come si guarda un gatto che tenta di aggredire la sua ombra riflessa sul muro. Intanto “sabato” è il pezzo più passato dalle radio italiane! Grazie a tutti! non era per niente scontata questa cosa, sabato è una canzone con delle stranissime proporzioni, è come se miss Italia venisse vinta da una col sedere grosso, non sarebbe mica scontato, ma a volte è proprio la sproporzione quello che ci vuole, e io ne sentivo il bisogno, per questo l’ho fatta uscire come primo singolo, e sono contento che sia piaciuta, anzi di più. Perchè c’è vita sulla terra, lo dico sempre! Bene, torno a incastrare i pezzi, vi tengo aggiornati. E intanto Buon 2015 a tutti! Sproporzionatamente!!!

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →