Jovanotti, Sabato: testo e video ufficiale

Sabato, testo e video ufficiale del nuovo singolo di Jovanotti su Blogo.it

Update: Un bel video, confezionato con cura e molto intenso, accompagna il ritorno di Jovanotti con Sabato. Una storia che inizia e si riavvolge su se stessa, come una sorta di minifilm al contrario. Potete vederlo qui sopra, in apertura post

Dopo l'annuncio dei giorni scorsi e il più recente messaggio via Facebook -che potete recuperare qui sotto- Sabato di Jovanotti è ufficialmente realtà. Potete ascoltare qui sotto il nuovo singolo e leggere il testo:

Jovanotti, Sabato - Testo

E adesso a letto bambini
spegnete la tv
troviamo un posto dove stare
solo io solo tu

Sincronizziamo i cuori sullo stesso bpm
Silenzia il cellulare che non ti serve a niente
A meno che non ti serva fare una fotografia
Di noi che ci abbracciamo forte e poi decolliamo via

A bordo di un'astronave
Senza pilota
Che punta verso la galassia a cercare dove c'è vita
Come nei sabati sera in provincia
Che sembra tutto finito poi ricomincia

Sabato sabato
E' sempre sabato
Anche di lunedì sera
E' sempre sabato sera
quando non si lavora
Vorrei che ritornasse presto
un altro lunedì

Strappa le stelle dal cielo
Lascia solo i led
Voglio ballare come Michael nel video di Bad

Stare leggeri come due farfalle appena
Venute fuori dal bozzolo sulla scena
Sembrano tutti più contenti di noi
Ma per un giorno lo sai
Possiamo essere eroi

A bordo di un'astronave
Senza pilota
Che punta verso la galassia dove c'è vita
Come nei sabati sera in provincia
Che sembra tutto finito poi ricomincia

Sabato sabato
E' sempre sabato
Anche di lunedì sera
E' sempre sabato sera
quando non si lavora
Vorrei che ritornasse presto
un altro lunedì

Dillo a tua madre di andarsene a letto tranquilla
Tu sei la bionda stasera, io sono il gorilla
Ti porto a vedere il mare vicino al grattacielo
Mentre i cecchini ci sparano noi prendiamo il volo

A bordo di un'astronave
Senza pilota
Che punta verso la galassia a cercare vita
Come nei sabati sera in provincia
Che sembra tutto finito poi ricomincia

Come in un sabato sera italiano
Che sembra tutto perduto poi ci rialziamo

Sabato sabato
E' sempre sabato
Anche di lunedì sera
E' sempre sabato sera
quando non si lavora
E' sempre sabato
Vedrai che poi ritorna presto
un altro lunedì

Ma è troppo sabato qui

Un altro lunedì

E' troppo sabato qui

Jovanotti, Sabato: "Non aspettatevi nulla di quello che vi state aspettando"

Jovanotti pubblicherà domani, 16 dicembre 2014, Sabato, il nuovo singolo che anticipa l'album in uscita nel 2015. E ammette di essere emozionato e pieno di adrenalina via Facebook:

domani esce SABATO; il nuovo pezzo del nuovo album. Uno pensa che andando avanti l'adrenalina e l'emozione calino e invece aumentano, ogni volta di più, specialmente quando si ha tra le mani un pezzo come SABATO e un album come questo, che ci ho messo l'energia di un lancio su Marte. Rock'n'roll style. Sono contento , SABATO fino a oggi lo abbiamo sentito in studio, in macchina, in cuffia, negli uffici dei discografici e di fronte a qualche addetto ai lavori. Adesso dopo tutti questi mesi di lavoro inizia il suo viaggio più importante. Buon ascolto allora. Da stanotte lo trovate su iTunes, Spotify e dappertutto. Ci sarà anche il video, diretto da un trio di fuoriclasse : Salmo, Antonio Usbergo, Niccolò Celaia. Non aspettatevi nulla di quello che vi state aspettando, SABATO è un pezzo nuovo! Ciao ragazzi...si parte.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Jovanotti, Sabato: nuovo singolo dal 16 dicembre 2014

Jovanotti torna con Sabato, il primo singolo che anticipa il nuovo album in uscita nei primi mesi del 2015. L'annuncio è stato dato dallo stesso cantante attraverso la sua pagina Facebook ufficiale. La canzone uscirà il 16 dicembre.

Ecco a voi il primo flash dal disco nuovo! Sono contentissimo di postare la copertina di SABATO, il primo singolo! Uscirà il 16 dicembre, e io non vedo l'ora di partire con questo nuovo viaggio. L'album non ha ancora una data ufficiale di uscita, è quasi pronto, lo consegneremo all'inizio di gennaio, quindi potrebbe essere fuori intorno a febbraio. SABATO è il nuovo singolo, il primo dal nuovo album. SABATO Dal 16 Dicembre (che è un martedì) dappertutto! Cover by Sergio Pappalettera Prodesign Photo by Toni Thorimbert

Qui sotto la cover ufficiale del brano

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Due settimane esatte prima di poter ascoltare il primo inedito del nuovo album di Lorenzo Cherubini.

10007427_10152938973524322_118695067676076477_n

Volano le libellule,
sopra gli stagni e le pozzanghere in città,
sembra che se ne freghino,
della ricchezza che ora viene e dopo va,
prendimi non mi concedere,
nessuna replica alle tue fatalità,
eccomi son tutto un fremito ehi.

Passano alcune musiche,
ma quando passano la terra tremerà,
sembrano esplosioni inutili,
ma in certi cuori qualche cosa resterà,
non si sa come si creano,
costellazioni di galassie e di energia,
giocano a dadi gli uomini,
resta sul tavolo un avanzo di magia.

Sono solo stasera senza di te,
mi hai lasciato da solo davanti al cielo
e non so leggere, vienimi a prendere
mi riconosci ho le tasche piene di sassi.

Sono solo stasera senza di te,
mi hai lasciato da solo davanti a scuola,
mi vien da piangere,
arriva subito,
mi riconosci ho le scarpe piene di passi,
la faccia piena di schiaffi,
il cuore pieno di battiti
e gli occhi pieni di te.

Sbocciano i fiori sbocciano,
e danno tutto quel che hanno in libertà,
donano non si interessano,
di ricompense e tutto quello che verrà,
mormora la gente mormora
falla tacere praticando l'allegria,
giocano a dadi gli uomini,
resta sul tavolo un avanzo di magia.

Sono solo stasera senza di te,
mi hai lasciato da solo davanti al cielo
e non so leggere, vienimi a prendere
mi riconosci ho un mantello fatto di stracci.

Sono solo stasera senza di te,
mi hai lasciato da solo davanti a scuola,
mi vien da piangere,
arriva subito,
mi riconosci ho le scarpe piene di passi,
la faccia piena di schiaffi,
il cuore pieno di battiti
e gli occhi pieni di te.

Sono solo stasera senza di te,
mi hai lasciato da solo davanti al cielo
vienimi a prendere
mi vien da piangere,
mi riconosci ho le scarpe piene di passi,
la faccia piena di schiaffi,
il cuore pieno di battiti
e gli occhi pieni di te.

  • shares
  • Mail