Brandon Flowers, nuovo album solista nel 2015

Il frontman dei The Killers annuncia ufficialmente l’arrivo del secondo disco solista a cinque anni da Flamingo.

Nel 2010 la scelta di pubblicare un album solista come Flamingo durante l’attività contemporanea di cantante dei The Killers funzionò da lama a doppio taglio per Brandon Flowers: se da un lato riuscì a trascinare le vendite del disco, dall’altro fece intuire che non era la band del Texas il modo migliore per esprimere le sue capacità.

A cinque anni di distanza da Flamingo e messi i The Killers in pausa forzata dopo le celebrazioni del decennale con il greatest hits Direct Hits nel quale erano contenuti anche due inediti, Brandon Flowers è pronto a tornare con un nuovo album solista atteso per il 2015: al lavoro con lui su questo secondo lavoro in studio c’è il produttore Ariel Rechtshaid, già con Haim e Vampire Weekend.

L’album non è ancora finito, ma sono molto eccitato… Mi sta piacendo tantissimo. Le persone potranno interpretarlo come vorranno, ma c’è pochissimo di Las Vegas lì dentro, a differenza del passato.

Brandon Flowers ha poi cercato di chiarire al meglio il processo produttivo del disco, esaltando il lavoro di Ariel Rechtshaid nel tirare fuori il meglio dalle canzoni e dalla composizione.

Mi sta tirando fuori dalla mia area di conforto. Solitamente preparo i demo e sono molto simili a come poi diventerà la canzone, ma lui è in grado di prendere una canzone e dirmi “La ascolto”. È incredibile – la sua varietà creativa, cosa è in grado di dirmi. All’inizio ci prendevamo a cornate, ora stiamo lavorando alla grande.

Non poteva mancare un accenno alla band che gli ha dato la fama, nonostante le voci di scioglimento abbiano annebbiato il futuro dei The Killers:

Voglio continuare a far parte di questo gruppo. Non credo che ci andremo giù tanto leggeri, credo che vorremmo comunque andare avanti.

Via | NME

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →