Katy Perry, Dark Horse: rimosso il simbolo di Allah dal video

Alla fine, la cantante ha ceduto alle richieste di Shazad Iqbal



Il video di Dark Horse, di Katy Perry
aveva provocato polemiche da parte della comunità musulmana. Ricordate? Pochi giorni a vi avevamo riportato il duro commento di Shazad Iqbal che aveva dato vita ad una petizione online:

“Al minuto 1:15 del video Dark Horse, viene mostrato un uomo che viene bruciato, mentre indossa un ciondolo (anche esso arso) che forma la parola ‘ Allah’ , che è la parola araba per Dio. Questo va a dimostrare che la bestemmia è chiaramente espresso nel video, dal momento in cui Katy Perry (che sembra rappresentare un’opposizione di Dio) avvolge il credente e la parola di Dio tra le fiamme”

Una scena ritenuta blasfema e che ha portato alla raccolta di numerose firme. E, alla fine, il clamore suscitato ha ottenuto il risultato spero, come spiegato dallo stesso Iqbal:

“Ragazzi, sono entusiasta di farvi sapere il nome di Allah è stato rimosso dal video ‘ Dark Horse ‘. Non avremmo potuto farlo senza il sostegno di tutti voi, quindi ringrazio ciascuno di voi profondamente. Le nostre voci sono state ascoltate! Dio vi benedica tutti”

La petizione ha raccolto più di 65.000 firme. Shazad aveva, infatti spiegato il motivo di questa sua battaglia:

“Questa è la ragione per la presentazione della petizione, in modo che le persone provenienti da differenti percorsi di vita, diverse religioni e da differenti parti del mondo concordino sul fatto che il video promuove la bestemmia, utilizzando il nome di Dio con cattivo gusto. Ciò sarebbe considerato inappropriato in qualsiasi religione”

Via | AceShowBiz

I Video di Soundsblog