Joey Jordison: "Non ho lasciato gli Slipknot"

Il batterista si dichiara sconvolto nell'apprendere la notizia della sua uscita dalla band; il cantante dice che gli Slipknot non stanno andando a pezzi. Cosa succede?

Inizio dell'anno decisamente enigmatico per gli Slipknot: il primo giorno dell'anno, dopo l'annuncio-shock proveniente dalla band relativo all'abbandono di Joey Jordison (datato 13 Dicembre e seguito dal silenzio assoluto), il batterista ha diffuso un comunicato stampa che ha lasciato molta gente perplessa.

“Cari fan, amici e colleghi, vorrei iniziare l’anno nuovo parlando delle recenti voci secondo le quali sarei uscito dagli Slipknot.
Vorrei fosse ben chiaro che IO NON HO LASCIATO GLI SLIPKNOT. Questa band è stata la mia vita negli ultimi 18 anni, e non la abbandonerei mai, così come non abbandonerei i miei fan.

Questa notizia ha sconvolto e lasciato senza parole anche me, così come voi. Vorrei aggiungere tante altre cose, ma devo tenere il silenzio su alcuni dettagli, per ora. Vorrei ringraziare tutti voi per il vostro supporto, e vi auguro un felice anno nuovo“.

Dichiarazione netta, quindi, ma in totale contrasto con quanto detto dagli Slipknot stessi. A questo punto, sembrerebbe allora che rispetto alle prime speculazioni dopo la notizia dell'abbandono, sia stata una scelta della band di cacciare Joey - che, va detto, da sempre è stato il più entusiasta riguardo l'idea di un nuovo disco, una volta elaborato il lutto per Paul Gray.

Al contempo, il 29 Dicembre si è fatto sentire anche il cantante Corey Taylor, che ha twittato:


"For those who think the KNOT are falling apart, you are greatly and sadly mistaken. Bring on 2014. Great things are coming. Stay tuned . . . "

"Per chi pensa che gli 'Knot stiano andando a pezzi: vi state sbagliando alla grande. Non vedo l'ora del 2014, stanno arrivando grandi cose. Restate sintonizzati..."

Ecco, alla luce delle dichiarazioni contrastanti, non rimane che restare sintonizzati e cercare di scoprire cosa accadrà...

  • shares
  • Mail