Negramaro: live alla Colonia Sonora

Se mi dovessero chiedere di riassumere il concerto dei Negramaro al quale ho assistito in prima linea il 26 giugno a Collegno sul palco di Colonia Sonora direi: energia, divertimento e rock. Non stupisce che il loro secondo album,”La finestra”, sia arrivato questa settimana dritto (come nuova entrata) al primo posto della storica Superclassifica di

Se mi dovessero chiedere di riassumere il concerto dei Negramaro al quale ho assistito in prima linea il 26 giugno a Collegno sul palco di Colonia Sonora direi: energia, divertimento e rock. Non stupisce che il loro secondo album,”La finestra”, sia arrivato questa settimana dritto (come nuova entrata) al primo posto della storica Superclassifica di Sorrisi e Canzoni tv. Qui c’è talento da vendere, brani con uno stile impossibile da confondere, una musicalità che spazia sapientemente dalle ballads mai banali al rock morbido ma deciso dal sapore tutto italiano. Una sferzata di energia che dai nostri lettori mp3 passa sul palco della Certosa Reale di Collegno.

Quasi due ore di concerto dove è stato proposto gran parte del loro repertorio, dai pezzi più forti del primo album “Mentre tutto scorre” alle nuove tracce de “La finestra”.Un bagno di folla fatta non solo dai fan (come i grandissimi del Lu Forum), ma da tantissimi curiosi che di certo non conoscevano tutte le loro canzoni e che quasi certamente aspettavano di ascoltare per la prima volta la voce di Giuliano Sangiorgi, trovando non solo una potenza vocale incredibile, ma anche una presenza scenica tanto incisiva quanto familiare, senza snobismi di sorta. Giuliano chiacchiera con il pubblico in maniera spontanea, destreggiandosi sul palco ironico e folle, interagendo molto con il suo pubblico, guardando tutti (me compreso) negli occhi.

Arriviamo a poco più di metà concerto, e a coronare la già promossa esibizione live arriva l’ospite che non ti aspetti: Lorenzo Cherubini. Affiancato dallo storico bassista Saturnino, Ha cantato il singolo “Cade la pioggia”, traccia del nuovo album nata da una felice collaborazione con la band leccese, e non stanco, ha poi offerto una versione riarrangiata di “Falla girare” rappando davanti al pubblico ancora attonito così: “Lo sai che Negramaro ti fa stare bene…lo sai che Negramaro scende nelle vene!”. Estasi pura. A seguire in conclusione del suo intervento, un duetto della famosa ballads del 2005 “Una storia d’amore”. Quintali di emozioni, un contatto bello ed empatico con il pubblico e grande soddisfazione generale. Questa è la bella musica italiana, questi sono i concerti che meritano i nostri soldi e i nostri applausi. A seguire, il video del loro primo singolo “Parlami d’amore” e un breve estratto amatoriale della tappa di Cuneo del 24 giugno.

Ultime notizie su Negramaro

Tutto su Negramaro →