Jay-Z, Magna Carta Holy Grail sarà album di platino fin dal primo giorno: ecco perchè

Vendite record per Jay-Z fin dal primo giorno: ecco perché

Magna Carta Holy Grail è il nuovo album di Jay-z e sarà sicuramente un successo. Pericolo di flop di vendite? Pochissimi, praticamente nullo. Il motivo è semplice: è già disco di platino.

Come ha anticipato la nostra Arianna, Jay-Z ha firmato un accordo con la Samsung in occasione dell’uscita del suo nuovo disco, attraverso il rilascio di un’applicazione per cellulari disponibile dal 24 giugno scorso. Al raggiungimento del milione di download, i proprietari del telefono potranno ascoltare l’album in anteprima il 4 luglio, ben 72 ore prima del pubblico.

La casa di telefonia avrebbe acquistato già un milione di copie al cantante. E queste unità? Assicureranno un primo posto in classifica per Jay-Z. A quanto sembrava dalle prime indiscrezione, le copie sarebbero state escluse dal conteggio ma, visto l’eccezionalità della situazione, ecco arrivare la decisione di premiare comunque un simile record. E’ così presto spiegato come Magna Carta Holy Grail possa essere platino appena pubblicato.

A dare la notizia la RIAA (Recording Industry Association of America) che parla di “aggiornamento delle regole per un buonsenso comune”:

“Ormai, molti di noi nel mondo della musica, così come i fan di Jay-Z, sanno che Samsung ha acquistato un milione di album digitali di “Magna Carta Santo Graal” da dare ai clienti del telefono. Si tratta di una creativa mossa di marketing e ha giustamente stimolato una sana conversazione sul significato e sulle implicazioni per il business moderno della vendita di musica. Per noi, la mossa ha richiesto un riesame della nostra storica Gold e Platinum (G & P), con le regole di attribuzione del programma. Così abbiamo ragionato, valutato le regole e dopo esserci consultati con la nostra società di revisione da più di trent’anni, Gelfand, Rennert & Feldman, abbiamo scoperto una regola disparitaria che non ha più senso. Andando avanti, le vendite di album in formato digitale diventeranno ammissibili dalla data di uscita, mentre le vendite di album in formato fisico diventeranno idoneee per la certificazione a partire dai 30 giorni dopo la data del rilascio fisico”