Weezer: “non siamo dei venduti”

Dal backstage del festival di Leeds il frontman dei Weezer, Rivers Cuomo, ha giurato ai suoi fan di non essere un venduto. Alcuni erano infatti rimasti molto perplessi dopo che l’ultimo album era stato intitolato “Hurley“, stesso identico nome della ditta che produrrà una linea di vestiti per la band. «Il nostro chitarrista Brian Bell

di david


Dal backstage del festival di Leeds il frontman dei Weezer, Rivers Cuomo, ha giurato ai suoi fan di non essere un venduto. Alcuni erano infatti rimasti molto perplessi dopo che l’ultimo album era stato intitolato “Hurley“, stesso identico nome della ditta che produrrà una linea di vestiti per la band.

«Il nostro chitarrista Brian Bell ha impasticciato le cose. Abbiamo una linea di vestiti che verrà prodotta dall’azienda Hurley, e abbiamo anche suonato uno show per loro. Quindi in un’intervista Brian ha detto che ci hanno pagato per chiamare il disco Hurley. Ma poi lui stesso ha smentito la notizia, che infatti non è vera. Abbiamo chiamato il disco Hurley perché in copertina c’è Hurley, il personaggio di Lost. Quindi non ci siamo assolutamente venduti, siamo la stessa band di sempre. Se l’avessimo fatto, ve l’avremmo detto»

Nella stessa intervista Cuomo ha raccontanto di aver fermato appena in tempo una ragazza che si stava togliendo il reggiseno. “Perché sono sposato”, ha spiegato.

Hurley (di cui potete sentire il primo singolo a questo link) arriverà nei negozi il 16 settembre, seguito il 5 ottobre dalla versione rimasterizzata di Pinkerton. Il video dell’intervista subito dopo la pausa.

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →