Gli MGMT alle prese con una cover dei Pink Floyd al "Late Night With Jimmy Fallon"

Continuano le celebrazioni del sodalizio che sancì il rapporto tra la EMI e la leggendaria band britannica. Il progetto “Why Pink Floyd” - ve lo ricordiamo - prevede una serie di iniziative che vanno dalla riproposizione del catalogo in formato digitale, a operazioni di marketing, app per iPhone e un “Best Of” su CD.

Spazio privilegiato sembra proprio essere il "Late Night With Jimmy Fallon": la trasmissione infatti ha ospitato per la seconda volta una band alle prese con il repertorio dei Pink Floyd. A cimentarsi sono stati gli MGMT, con un brano meno noto contenuto nel loro album di debutto: " The Piper at the Gates of Dawn". La canzone è "Lucifer Sam" ed è una di quelle scritte dal compianto Syd Barrett.

Brano tutto incentrato sul riff di chitarra e su quello che poi avremmo imparato a conoscere come effetto "Delay", fu scritto per Rover, il gatto di Barrett (che era solito chiamare i suoi animali domestici con il nomignolo Sam, appunto) anche se c'è una 'leggenda' che vuole la traccia amaramente dedicata a un fantomatico hip cat che soffiò la fidanzata proprio all'allora leader dei Pink Floyd.

Intanto, gli MGMT si preparano a un evento piuttosto prestigioso. Saranno infatti la guest band in occasione del "Guggenheim International Gala" previsto per il 10 novembre, con cui si inaugura la retrospettiva sul lavoro del provocatorio artista Maurizio Cattelan.

  • shares
  • +1
  • Mail