Little Tony, i suoi successi discografici: ecco le canzoni più famose

Da "24mila baci" a "La spada nel cuore", passando per "Love Boat"

Little Tony purtroppo ci ha lasciati poche ore fa. La sua carriera, iniziata alla fine degli anni Cinquanta (venne notato nel 1958 dell'impresario Jack Good allo Smeraldo di Milano, che lo convinse a lasciare l'Italia), conobbe il successo negli anni Sessanta.

Lo abbiamo sempre considerato un po' il 'nostro' Elvis, e il rock'n'roll, sua grande passione, non l'ha mai abbandonato: agli inizi si dedicò all'incisione di numerosi singoli-cover di celebri brani americani ("Johnny B. Goode", "Shake rattle and roll"), e nel 1976 e nel 1978 registrò ben due tributi al suo ispiratore ("Tony canta Elvis" e "Tribute to Elvis").

Le sue canzoni più note sono strettamente legate a concorsi canori, come il Festival (nel 1961 partecipò a Sanremo con Adriano Celentano e "24 mila baci". Altre famose sanremesi "Quando vedrai la mia ragazza", "Un uomo piange solo per amore", "Bada bambina", "La spada nel cuore"), o il Cantagiro ("Se insieme ad un altro ti vedrò", "Non aspetto nessuno"). Nel 1966 arriverà il brano "Riderà", e l'anno dopo la sua hit più famosa, "Cuore Matto". A Canzonissima, nel 1968, invece lancerà "Lacrime" e "La donna di picche".

Tony nel 1969 fondò una sua etichetta, la Little Records: la prima pubblicazione fu "E diceva che amava me/Nostalgia". Da ricordare in ambito musicale anche la sua partecipazione a diversi 'musicarelli', come "Riderà (Cuore matto)" o "Cuore matto... matto da legare" - sia come autore di canzoni che come attore -.

Nel 1981 Little Tony ha inciso "Profumo di mare", la sigla di Love Boat. L'ultima sua partecipazione sanremese risale all'edizione 2008 con la canzone "Non finisce qui", dopo un memorabile duetto con Bobby Solo nel Sanremo 2003 ("Non si cresce mai").



  • shares
  • Mail