Pochette, Gemitaiz: testo, video, significato della canzone

Pochette: testo, audio, video ufficiale e significato della nuova canzone di Gemitaiz in tendenza nella sezione musica di Youtube

Porta per titolo ‘Pochette’, il nuovo inedito di Gemitaiz, contenuto nell’album ‘Eclissi’. Il video con l’audio ufficiale della canzone è finito in tendenza su Youtube nella sezione musica.

Gemitaiz, Pochette, video

Cliccate sulla foto, in basso, per vedere il video con l’audio ufficiale del brano.

Gemitaiz

Pochette, Gemitaiz, testo

Ecco il testo di Pochette:

Vuoi viaggiare con me?
Anche se andare lontano non serve
Prendono tutto e ti lasciano niente
Dicono: “Ti amo”, ma poi partono sempre
I money sono il mio best friend
Dentro alla pochette
Ho le cartine e quattro tipi di erbe
Così poi staremo calmi
mentre il mondo brucerà
Andarmene non posso farlo (No)
Te l’ho detto
che non sto giocando (Nah)
Scrivo quando soffro tanto (Uh)
Per questo adesso hai i brividi con la mia voce
Anche se sei in un posto caldo (Yes)
Ho un dente storto,
ma ne ho tolto un altro
Stiamo al blocco tristi (Uoh)
Cristi sulla nuca, il flow buca
È una Glock o un piercing
Nessuno è mai andato a costituirsi (What)
I frate’ in tuta fanno scena muta
In tre hanno otto figli
e c’hanno sempre fame come i coccodrilli (Ah)
Scrivo è pietra lavica
Dentro questo corpo, frate’,
prima c’era un’anima (Yes)
Musica per te, che stai sveglio la notte (Muah)
Per farti mancare lei
appena scende dalla macchina
Live da zoo de Roma (Yes)
Te spiego un attimo come funziona (Ehi)
Che dodici anni dopo suono ancora
Sogno un piano per uscire dalla merda
Sopra al tempo finché vado sottoterra
Vuoi viaggiare con me?
Anche se andare lontano non serve
Prendono tutto e ti lasciano niente
Dicono: “Ti amo”, ma poi partono sempre
I money sono il mio best friend
Dentro alla pochette
Ho le cartine e quattro tipi di erbe
Così poi staremo calmi
mentre il mondo brucerà (Oh)
Me ne so’ annato, ma ti penso sempre
Quando torno in zona
Amo l’intercalare della mia gente (Secco)
L’ultimo poeta decadente
Dalle sponde dell’Aniene, parla (Ah)
Finché posso ancora raccontarla
Torno al blocco col sorriso
Con la nebbia addosso
Questo cielo blu bello
Manca più de mì fratello
Questa merda pompa
nei sistemi dalle auto da ‘na cifra, brother (Seh, seh)
Dalla lira, dalle vecchie banconote
Prima era prendi tutto
e scappa senza guarda’ in faccia
Mo se vuoi vende’ co’ ‘sta faccia sgancia trenta K (Seh, seh)
Che se vuoi il sound coatto
Sine troppe granate
Dannate, merda d’annata
Nd’è annata la gente stilosa?
Io la faccio ancora live da zoo de Roma
Ragazzino non seguire, mica ce lo so alla fine
Ho messo Sempione sulla mappa,
con la prima rima (Uh, uh)
Prima che ingabbiassero la madonnina
Vuoi viaggiare con me?
Anche se andare lontano non serve
Prendono tutto e ti lasciano niente
Dicono: “Ti amo”, ma poi partono sempre
I money sono il mio best friend
Dentro alla pochette
Ho le cartine e quattro tipi di erbe
Così poi staremo calmi
mentre il mondo brucerà.