Pinguini Tattici Nucleari, rinviato il tour 2022: “Allo stremo psicologico e professionale, ma ci viene chiesto di tenere duro”

Pinguini Tattici Nucleari, rinviato ufficialmente il tour 2022 previsto nei palazzetti. Ecco il comunicato stampa della band

Brutte notizie per i Pinguini Tattici Nucleari e per i fan della band. Purtroppo, visto le attuali limitazioni e restrizioni legate al contagio da Covid-19, il tour della band è stato nuovamente rinviato. L’ennesimo colpo alla musica che, da due anni, sempre più faticosamente riesce a mettere in piedi concerti o -addirittura-tour.

Poco fa, il gruppo ha condiviso un messaggio rivolto ai fan con l’ufficialità dello spostamento dei concerti, attualmente ad un periodo ancora non svelato:

“Ci ritroviamo a dovervi dare la notizia che d’altra parte stavate presagendo: purtroppo neanche questa volta riusciremo a suonare. Dobbiamo rispostare tutto. Siamo allo stremo sia psicologico che professionale, ma nuovamente ci viene chiesto di tenere duro. Cercate solo di capire che stare per due anni senza fare la cosa per cui siamo nati, ci fa sentire segati in due, oltre che vuoti. Riprogrammare 14 date nei palazzetti è un’impresa difficile, anche perché tutti gli artisti italiani e non sono nella stessa situazione, speriamo lo possiate capire. A breve ci aggiorneremo su altre questioni inerenti lo spostamento del tour, come i giorni delle nuove date e altre cose importanti. Vi chiediamo solo un po’ di ulteriore attesa, fino a che non riusciremo a sistemare queste questioni. Un abbraccio. Grazie per il supporto”

Poi la band –il cui ultimo singolo rilasciato è “Pastello bianco”– ha aggiunto, nei commenti:

Ovviamente tutti i biglietti varranno per le nuove date. A breve ci aggiorniamo per altre info importanti.

Pochi giorni fa, sempre sul profilo Instagram dei Pinguini Tattici Nucleari, il leader della band ha raccontato di aver avuto il Covid (e di essersi, nel frattempo, negativizzato)

Ebbene anche io sono tra i tanti che ha passato le feste col covid. È stata dura stare rinchiusi in casa, ma un bel libro di Harari e una maratona di Harry Potter hanno alleviato la pena. Ora finalmente mi posso godere di nuovo l’aria aperta e sono a Parigi. Mi sono anche tagliato i capelli più corti, perché nel 2022 vorrei essere un po’ meno in balia del vento. Le mie speranze per quest’anno le conoscete già. A presto 🐧