Origami all’alba, la canzone tratta da Mare Fuori è un successo

Origami all’alba, Matteo Paolillo insieme a Icaro e Lolloflow: testo e significato della canzone tratta dalla serie tv “Mare fuori” (video)

Di Alberto Graziola  

A fine febbraio è uscito il brano “Origami all’alba“, il nuovo singolo di Clara, estratto dalla serie tv record di streaming “Mare Fuori 3”. La canzone, scritta in collaborazione con Matteo Paolillo (alias Edoardo Conte nella serie) è stata presentata in anteprima durante le ultime puntate della nuova stagione. In “Mare Fuori 3”, serie tra le più apprezzate dell’ultimo anno, CLARA interpreta Crazy J, giovane trapper milanese dal passato burrascoso che porta dentro l’IPM di Napoli tutta la sua travolgente energia e la voglia di farsi conoscere al mondo grazie alla sua musica. Nasce così “Origami all’alba”, scritto dalla stessa Clara grazie alla collaborazione con Matteo Paolillo e la produzione di Lolloflow, brano che racconta la fine voluta ma ugualmente dolorosa di una relazione per cercare di preservare la bontà di chi si ama. Il pezzo, nelle ultime settimane, ha riscosso un ottimo successo grazie alla messa in onda della serie tv su Rai 2 ed è entrato nella top ten della classifica Fimi.

Origami all’alba, Ascolta la canzone (video)

Cliccando qui potete ascoltare la canzone e vedere il video ufficiale di “Origami all’alba” di Matteo Paolillo con Icaro e Lolloflow. A seguire il brano in streaming:

 

Matteo Paolillo Icaro, Lolloflow, Clara, Origami all’alba, Testo canzone

Forse, sai, morirò

Forse morirò, forse ti mancherò
Sei come veleno, non so se tornerò
Forse morirò, forse ti mancherò
Libero nel cielo ed è lì che volerò
Ho un nodo stretto in gola come fosse una cravatta
Ero sulla strada buona, ma poi mi sono perso
Non tornare ancora anche se son distrutto
È scaduta l’ora, ma ora non mi dire resta

Sto piena di pare
E non so proprio che fare
Ti saluto in stazione
Lo so che morirò

Ogni notte che fa giorno ci sarà un nuovo tramonto
Per ogni cosa che ho, col tempo se ne va
Resto sveglia nella notte con il vuoto intorno
Pensieri nella testa, origami all’alba anche da solo

E, quando te ne andrai, sarai su un’altra via
Cammina dritto avanti a te se non sarò più tuo
Ho un cimitero di ricordi, ripenso ai tuoi occhi
A te che mi spari, lacrime sui fogli
Non mi chiami, gli origami che intreccio
Da solo quando non rispondi
La mia vita è terminata, ma ora resta

Sto piena di pare
E non so proprio che fare
Ti saluto in stazione
Lo so che morirò

Ogni notte che fa giorno ci sarà un nuovo tramonto
Per ogni cosa che ho, col tempo se ne va
Resto sveglio nella notte con il vuoto intorno
Pensieri nella testa, origami all’alba
Ogni notte che fa giorno ci sarà un nuovo tramonto
Per ogni cosa che ho, col tempo se ne va
Resto sveglio nella notte con il vuoto intorno
Pensieri nella testa, origami all’alba anche da solo

Origami all’alba
Origami all’alba