La mia libertà, Leo Gassmann: il nuovo singolo dal 25 marzo 2022

Leo Gassmann, La mia libertà: testo e significato della canzone. Ecco di cosa parla il nuovo singolo, in radio dal 25 marzo 2022

Leo Gassmann torna, dal 25 marzo 2022, con il nuovo singolo, “La mia libertà“. Il brano sarà disponibile su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica.

Leo Gassmann, La mia libertà, Significato canzone

Ecco le parole di Leo Gassmann nel parlare del brano che segna il ritorno:

“Questo brano è il mio personale modo di chiedere indietro quello che dovrebbe essere un diritto di tutti gli esseri umani: la libertà. Sono riflessioni personali su un tema universale e, purtroppo, sempre attuale, al di là di guerre e pandemie. Libertà di espressione ma anche libertà di poter decidere del proprio destino, una libertà individuale che deve comunque sempre rispettare le persone e la libertà collettiva.”

La copertina del brano è stata realizzata da Giggs Kgole, uno dei 13 artisti africani selezionati per mostra Say My Name, tenutasi nel 2020 presso la Signature African Art Gallery di Londra per commemorare il Black History Month nel Regno Unito. La canzone verrà accompagnata da un videoclip ideato e realizzato dallo stesso Leo che ha usato riprese originali della sua famiglia e della sua infanzia prese direttamente dai suoi archivi personali.

Biografia e successi, da X Factor a Sanremo 2020

Nel 2018, Leo Gassmann ha partecipato a X Factor 12, arrivando fino alla semifinale del talent show e presentando così il suo inedito, “Piume”. In classifica, al telent show,  arrivato al quinto posto.

A marzo 2019 ha rilasciato il nuovo singolo “Cosa ne sarà di noi” seguito, nel mese di giugno, da un altro pezzo, “Dimmi dove sei”. Sempre a dicembre di quell’anno, Leo Gassmann ha superato le selezioni di Sanremo Giovani, partecipando poi al Festival di Sanremo 2022 – nella categoria “Nuove proposte”- con il brano “Vai bene così”. E, proprio grazie a questa canzone, trionfò nella categoria, posizionandosi primo. Il 7 febbraio, giorno della sua vittoria, ha rilasciato il suo primo disco in studio, Strike, arrivato fino al 36esimo gradino della classifica Fimi degli album più venduti in Italia.