La Fuga, Marlene Kuntz: testo, video, significato della canzone

La Fuga: testo, video ufficiale, significato, audio della nuova canzone dei Marlene Kuntz in uscita a maggio 2022

E’ disponibile, da qualche ora, il video ufficiale della nuova canzone dei Marlene Kuntz per porta per titolo ‘La Fuga’, un classico rock con un testo molto potente ed efficace di Cristiano Godano.

La Fuga, Marlene Kuntz, significato

Il brano – in uscita per Ala Bianca e prodotto da Taketo Gohara, racconta il percorso in continua evoluzione della band:

Il nostro nuovo singolo, dopo cinque anni di attesa, sta per uscire. Esattamente il 25/5. Il video è quasi ultimato ed è magnifico. La visione che insieme al testo sottende, si sviluppa dal desiderio sfiancato e irrazionale di fuga dal mondo, per approdare a un non-luogo dal sapore primordiale, introspettivo, quasi sciamanico, tra la vita e la morte. È arte. Noi ci proviamo ancora, anche se fare arte in questo mondo sordo e senza più disponibilità è difficile. Contate su di noi. Contiamo su di voi.

La Fuga, Marlene Kuntz: video

Cliccate sulla foto, in basso, per vedere il video ufficiale della canzone.

Marlene Kuntz

La Fuga, Marlene Kuntz: testo

Ecco il testo di ‘La Fuga’:

C’hanno imbrogliati, divisi e domati
Donandoci socialità
Inquinante, inquinata
Tu non vai più dove vuoi
E quasi più nulla decidi tu
Non ci credi, ma è proprio così
E io mi devo condannare
O mi devo perdonare?
Cosa c’entro? E se c’entro
In che misura, sono colpevole?
non è qui
Solo fra i soffi e i simili
Oltre la meschinità
Qui c’è qualcosa di più
Che posso pretendere da me
Nel tempo che si dilata
Rimbombami dentro
Nel mio svanire
Perduto dentro di me
Vento, avvolgimi ancora
Vedo laggiù la città
I miei pensieri che arrancano
I guai dell’umanità
Semplicemente non so
Guardo giù e non so altro
che non sia scegliere
La fuga, l’oblio
La fine, l’uscita di scena
L’eclisse, il nulla cosmico
La fuga, l’oblio
La fine, l’uscita di scena
L’eclisse, il nulla cosmico.