David Bowie, confermata l’uscita dell’album postumo “Toy”

E’ ufficiale, Toy -l’album postumo mai pubblicato di David Bowie- verrà rilasciato nel 2021, fra pochi mesi: cover e tutte le info

Uscirà quest’anno, nel 2021, Toy, l’album di David Bowie che comprende nuove canzoni e versioni di brani meno conosciuti del periodo 1964-71. E’ stato ufficializzato il rilascio come parte dell’ultima serie di ristampe postume dell’artista, scomparso il 10 gennaio 2016.

Il co-produttore dell’album Mark Plati ha definito Toy

“un momento nel tempo catturato in un’ambra di gioia, fuoco ed energia. È il suono di persone felici di suonare musica”

Poi, sempre Plati, ha aggiunto:

“David ha rivisitato e riesaminato il suo lavoro di decenni prima attraverso prismi di esperienza e una nuova prospettiva – un parallelo che non mi è sfuggito visto che ora lo rivedo 20 anni dopo. Di tanto in tanto diceva: “Mark, questo è il nostro album” – penso perché sapeva che ero così profondamente in trincea con lui in quel viaggio. Sono felice di poter finalmente dire che ora appartiene a tutti noi”

Come è nato l’album Toy

Il disco è stato registrato a Manhattan nel 2000 e il cantante ha rivisitato brani tra cui il suo singolo di debutto come Davie Jones With the King Bees, Liza Jane; il suo terzo singolo, You’ve Got a Habit of Leaving e Silly Boy Blue dall’omonimo album di David Bowie del 1967.

L’idea di Bowie per il suo 23° album ha messo radici nel 1999, quando ha eseguito Can’t Help Thinking About Me per la prima volta in 30 anni per un episodio di VH1 Storytellers. Ai tempi, l’idea fu quella di incidere in maniera diversa, in “old school”, con musicisti che suonavano dal vivo, per sfruttare al meglio il gruppo “affinato” che Bowie aveva messo insieme per il suo set a Glastonbury del 2000.

Ecco quello che dichiarò ai tempi:

“Sono ancora davvero euforico per l’evento spontaneo e non vedo l’ora di sedermi in uno spazio claustrofobico con altre sette persone energiche e cantare fino a quando non mi cadono le tette”, ha scritto Bowie in un diario del tour per Time Out nel 2000. Già anni fa, l’intento era scegliere le migliori riprese e pubblicare l’album a sorpresa – un concetto sconosciuto all’epoca e diventato poi di moda negli ultimi tempi.

Tutto era pronto ma… il rilascio è stato ritardato e alla fine ostacolato. David Bowie raccontò ai fan in una webchat nello stesso anno che, a causa di conflitti di programmazione e “problemi gravi” la EMI/Virgin, “avevo messo un sacco di cose in secondo piano”.

L’album verrà finalmente pubblicato il 26 novembre  2021 come parte di un nuovo cofanetto, David Bowie 5.