Adesso, Gemitaiz: testo, video, significato della canzone

Adesso: testo, video ufficiale, audio, significato della nuova canzone di Gemitaiz in tendenza nella sezione musica di Youtube

Porta per titolo ‘Adesso’, il nuovo inedito di Gemitaiz, contenuto nell’album ‘Eclissi’. Il video con l’audio ufficiale della canzone è finito in tendenza su Youtube nella sezione musica.

Gemitaiz, Adesso, video

Cliccate sulla foto, in basso, per vedere il video con l’audio del brano.

Gemitaiz

Gemitaiz, Adesso, testo

Ecco il testo di ‘Adesso’:

Yeah, un altro giorno non passa sereno
Cerco l’antidoto per il veleno
Ho lei che mi dice: “Stai male, ti vedo”
(stai male, ti vedo, yeah)
No, neanche se giuri su mamma ci credo (no)
Non mi guardare a distanza di un metro (no)
Che viviamo dentro una stanza di vetro
Cerco risposte tra il fumo e le birre
Sì, guardo la luna e ne mando giù mille
Fin quando le stelle non fanno scintille
Fin quando non entro nei panni di un killer
Mi elevo e dopo uccido me stesso
La classica faccia davanti lo specchio
Dove mi chiedo se mai sarò vecchio
Chissà questa vita quando
chiude il cerchio, yeah (yeah, yeah)
Questi parlano ma non sanno come mi sento (no)
Dicono: “Dai, aspetta un po’ di tempo” (no)
Ma non voglio più restare
chiuso qua dentro (yeah)
Vi guardo abbandonare la nave mentre l’accendo
Ehi, baby, lo so che te ne dico troppe
Ma mi sento solo in un quadro di Hopper
Con te è come in impennata sul chopper
Spengo la luce e accendo un’eclissi
Non ti preoccupare se c’hanno visti
Ti mando un bacio e registri (no)
Scopiamo e facciamo i registi (yeah)
Passi le dita sulle cicatrici
Porta in Paradiso tutti i miei amici
Anche se non credo in Dio (Dio)
Frate’ io credo nel mio (mio)
Sì, so che sbaglio lo stesso (yeah)
Non voglio pensarci adesso (no)
Non voglio pensarci adesso, no
Non mi dire che hai un problema
e non ci sei neanche stasera
Io che volevo solo tenerti un po’
la mano e portarti a cena
La gente si crede che è facile
Costruirsi da solo la lapide (yeah)
Nuotare in mezzo alle rapide
Beviamoci uno shot di lacrime
Baby, no, non sono stabile
Mi vedi che tronco le pagine
Mi piaci te, fanculo ‘ste zoccole acide
Yeah, fanculo ‘ste zoccole acide
Fanculo ‘ste zoccole acide
Che vogliono Gem e no Davide
Ho cominciato che qui c’era niente
Poi sì, c’è scoppiato in mano il presente
Fanculo ‘sta gente che campa su un server
Fanculo ‘sta gente sul palco non serve
Siamo davvero così, bro (yeah)
Lo vedi se vieni dal vivo (sì)
Ho cento dischi in arrivo (uoh)
In Italia quello più attivo, yeah (yeah)
Dici: “Hai scritto più canzoni dei Beatles”
Dico: “Pensa a quelle che non hai sentito”
Che cazzo di musica fai? Fai schifo
Ti prego rispondimi: “Gem, sei un mito”
Non mi dire che hai un problema
e non ci sei neanche stasera
Io che volevo solo tenerti
un po’ la mano e portarti a cena.