Adele, rinviata la residenza a Las Vegas causa Covid: le lacrime della cantante e la reazione dei fan (video)

Adele ha annunciato, via Instagram, il rinvio del suo tour a Las Vegas a causa del Covid. Ecco il video e la reazione dei fan

Sembrava tutto pronto per l’attesa residenza di Adele a Las Vegas. Da alcuni mesi erano state annunciate le date dei concerti che avrebbero segnato il ritorno live della cantante inglese dopo il rilascio del suo ultimo disco, 30. E invece, a circa 24 ore dalla prima serata programmata, Adele ha condiviso un video su Instagram, rivelando la decisione di rinviare il tour per cause di forza maggiore legate al Covid-19.

L’artista ha posticipato la sua intera residenza a Las Vegas, appena 24 ore prima della serata di apertura.

“Mi dispiace così tanto, ma il mio spettacolo non è pronto. Metà della mia squadra ha il Covid ed è stato impossibile finire lo spettacolo”

Inoltre, ha aggiunto che anche i “ritardi di consegna” hanno rovinato i suoi piani, impedendole di confermare comunque le date precedentemente fissate. Venerdì sera – orario americano- avrebbe dovuto esibirsi nel primo dei 24 concerti al Colosseum del Caesars Palace.

Erano previste due date, per ogni fine settimane, fino al mese di aprile 2022. I prezzi dei biglietti partivano da 85 dollari fino a 685 dollari e, dalle stime, era previsto per Adele un guadagno di più di  500.000 sterline per concerto.

La residenza a Las Vegas avrebbe rappresentato il suo ritorno ai live, i suoi primi concerti da cinque anni. Insieme a due date all’Hyde Park di Londra quest’estate, sono gli unici show che ha programmato per promuovere il suo quarto album, 30.

Sempre nel video caricato su Instagram, Adele ha raccontato di essere “sveglia da 30 ore” nel tentativo di salvare la produzione, ma semplicemente di “aver esaurito il tempo”:

“È stato impossibile finire lo show. Non posso darvi quello che ho in questo momento e sono sventrata, mi sento a pezzi.”

La cantante si è anche scusata con i fan che erano già arrivati ​​a Las Vegas per il weekend di apertura.

Mi dispiace, è una notizia dell’ultimo minuto. Sono così sconvolta e sono davvero imbarazzata e mi dispiace così tanto per tutti quelli che hanno viaggiato. Riprogrammeremo tutte le date, ci stiamo lavorando proprio ora. E finirò il mio spettacolo. Voglio portarlo dove dovrebbe essere, ci abbiamo provato così tanto ma semplicemente non è pronto”

Se molti fan hanno compreso la decisione della cantante di rinviare le date a causa dei contagi da Covid-19, alcuni hanno criticato la decisione di annullare le date appena 24 ore prima.

Come riportato dalla BBC, diversi fan si sono infuriati per la notizia dell’ultima ora. Tra queste, Gillian Rowland-Kain, 32 anni, era già sul suo volo per Las Vegas da New York per lo spettacolo della serata di apertura di venerdì quando ha scoperto la cancellazione tramite i social media.

“Ero furiosa per il fatto che Adele avesse aspettato così all’ultimo minuto per fare questa chiamata. Riconosco che non è una notizia che un artista vuole dare, ma la sua mancanza di preavviso è sbalorditiva. Sono arrabbiato e frustrato. E’ stato come uno schiaffo in faccia”