Whitney Houston non vuole smettere di fumare

Pensavamo che i problemi per Whitney Houston fossero finiti. Dopo il periodo di violenze subite, le questioni legali, la separazione dal marito Bobby Brown, e l’intossicazione da crack, con il nuovo album e il tour mondiale speravamo in una svolta per la sua carriera. Incece continuano le polemiche per il flop della prima data del


Pensavamo che i problemi per Whitney Houston fossero finiti. Dopo il periodo di violenze subite, le questioni legali, la separazione dal marito Bobby Brown, e l’intossicazione da crack, con il nuovo album e il tour mondiale speravamo in una svolta per la sua carriera. Incece continuano le polemiche per il flop della prima data del tour in Australia, da cui mancava dal lontano 1988. Le critiche sono state tante e e soprattutto da parte dei suoi fan molti dei quali hanno abbandonato il concerto del 23 febbraio scorso dopo la serie interminabile di uscite dal palcoscenico, colpi di tosse, e una pausa di quasi mezz’ora nel corso del concerto.

Il promoter del tour australiano Andrew McManus si difende andando contro l’artista e dicendo che la star non vuole smettere di fumare. E’ per questo che non riesce a cantare come un tempo. “Whitney fuma. Dio la benedica. Non posso dirle di non fumare. Non prende alcuna sostanza, ed é a suo agio nello show. Sa benissimo che non riesce a raggiungere le note alte di una volta. Comunque ritengo che la gente abbia speso bene il denaro del biglietto: questa è Whitney Houston, nel bene e nel male”.

Dopo questo passo falso dell’artista, c’é grande attesa per le date dei live italiani: il 3 maggio al Mediolanum Forum di Milano e il 4 al PalaLottomatica di Roma. Vedremo se l’insuccesso della tappa a Brisbane del tour “Nothing But Love World Tour“ sia stato solo un episodio. Certo che ci mancano parecchio le esibizioni della Whitney di una volta. In fondo l’interprete r&b é tra gli artisti più premiati e popolari al mondo.
Qui, trovate il video ufficiale di “I Look To You”, un ballata intensa e romantica. Speriamo che anche la sua voce renda bene.

[via ShowBizSpy]