Soltanto il vero, il nuovo singolo di Niccolò Agliardi con Emis Killa (video e testo)

Se c'è qualcosa di vero è destinato a durare, magari mutando forma rispetto al progetto iniziale ma resta. Così la pensiamo io, Carlotta e, cosa molto più rilevante, anche Niccolò Agliardi, il cantautore milanese che torna oggi a distanza di due anni dall'ultimo lavoro Non vale tutto con un nuovo singolo Soltanto il vero, brano realizzato con la collaborazione del rapper Emis Killa.

Il testo ha un messaggio positivo che parte però da momenti che di positivo non hanno proprio nulla, quelli in cui "mentre respiro mando schegge nei polmoni". In questi casi, non c'è tisana che tenga. L'unica soluzione è un imperativo, quello che si impone nel ritornello di Soltanto il vero: "Scrivi di santa ragione" perché, come accennavo in apertura "il resto è fatto per andare via", quindi c'è solo da "cambiare accenti al proprio dolore" in attesa di fiori (o di farmaci).

In caso aveste perso il filo del discorso, non temete: vi tornerà tutto più chiaro appena darete un ascolto a Soltanto il Vero di cui trovate il video subito dopo il salto. Nel clip Agliardi si trova nel bel mezzo di una festa tra amici che si trasformerà ben presto in una specie di concerto, grazie anche alla presenza di Emis Killa in poltrona bordeaux, pronto a ricordarci che "la vita è un libro che fa schifo e scrivo io le pagine".

Come promesso, eccovi il video di Soltanto il Vero, nuovo singolo di Niccolò Agliardi che anticipa l'uscita del suo prossimo disco, prevista in primavera. Anche il clip si fregia della presenza del rapper Emis Killa, per la regia di Jacopo Sarno e Paolo Cartago e la fotografia di Francesco Marullo:

Eccoci di nuovo con le gambe rotte
Gli occhi sono pesti e le valigie sfatte.
Io mentre respiro mando schegge nei polmoni.
Tu mi sembri forte più di quanto sai.
Tu che stai alla larga così non sbagli mai.
Mettiti alla guida e portami davanti al vero.
Ho vele strappate.
E la rabbia di un cane.
La testa tradita da un' ebola infame.
E tu che baratti il mio inferno con le tisane.

Scrivi di santa ragione,
Scrivi perchè mi fa bene,
Scrivi che il vero rimane,
Scrivi, il resto è fatto per andare via e va via.

Toccami la faccia e dimmi che ci sono
E che la paura serve a fare un uomo.
In cambio io ci credo e cambio accenti al mio dolore.
Nel dubbio se merito farmaci o fiori.
Pianto un giardino sia dentro che fuori.
E accorcio il cammino puntando soltanto il vero.

Scrivi di santa ragione,
Scrivi che sto quasi bene,
Scrivi che il vero rimane,
Scrivi, il resto è fatto per andare via e va via.

Non mi serve fare sport, andarmene in ferie;
il mio problema è nell'anima mica nelle arterie
La mia arte è la conseguenza di quando sto giù e la faccia che ho non mi si addice più.
Il vero me è in un corridoio fatto di tristezza,
Emis Killa e' solo l'uscita di sicurezza.
E tu fai lo scemo, dici "reagisci almeno".
Ci spero...Ma siccome sei vuoto non mi capisci a pieno.
Tra sentimenti negati e giorni negativi,
chiedo consigli agli amici. Nico dice: "scrivi".
E cosi mi metto a scrivere.
Con un foglio bianco e il mio male sopra per sopravvivere.
Star bene è cosi facile, che sembra difficile.
Ma difficile so che è diverso da impossibile.
Contraddizione vivente con una mente instabile.
Un involucro di marmo con su scritto "fragile"
Sta vita è un libro che fa schifo e scrivo io le pagine.

Scrivi di santa ragione,
Scrivi che sto quasi bene,
Scrivi che il vero rimane,
Scrivi, il resto è fatto per andare via.

  • shares
  • Mail